Conegliano, nasce il Parco Prosecco

Share

 All’ingresso di Conegliano è pronto per essere riqualificato un sito di archeologia industriale abbandonato da oltre 40 anni. Il piano ideato e attuato da Omnivert grazie a un accordo di programma pubblico siglato tra Regione, Provincia e Comune, ha preso il nome di Parco Prosecco per enfatizzare il legame con il territorio e indicare la specializzazione agritech del progetto.
Sui circa 7 ettari dell’ex Fornace Tomasi sorgerà un nuovo centro direzionale caratterizzato da servizi di accoglienza, ristorazione, valorizzazione dei prodotti food & beverage territoriali, incubatore start up tecnologiche. Ci sarà spazio anche per il museo del Prosecco e per la sede degli enologi. Completa la riqualificazione un auditorium con 900 posti.Per la realizzazione verrà costituito uno specifico veicolo finanziario da parte di Run Asset Management (Ram) del gruppo Run Capital Partners, la società di gestione incaricata da Omnivert. Il Ceo di Ram è Luca Padovan, giovane imprenditore già fondatore di Wealth Route. Il fondo ha un valore stimato di 70-80 milioni di euro. Si chiamerà InnovaRE UP III e sarà un fondo alternativo lussemburghese chiuso. Dal punto di vista tecnico il fondo viene creato nel 2022, ha una durata è 10 anni, con 2 anni di bonus in più. Il fondo sarà riservato agli investitori istituzionali e alla clientela professionale.