Brembo, aumenta l’utile netto

Share

Il gruppo Brembo ha chiuso il primo trimestre del 2021 con un utile netto di 61,4 milioni di euro, in crescita del 106% rispetto allo stesso periodo del 2020.  
Tra gli altri dati di bilancio, i ricavi salgono del 17,2% a 675,1 milioni (+1,9% l’aumento sul primo trimestre 2019), il Mol è di 135,6 milioni (+32,9%), il risultato operativo sale del 66,3% a 83,7 milioni. Gli investimenti netti sono pari a 48,3 milioni, mentre l’indebitamento finanziario netto è di 438,9 milioni, in aumento di 54,2 milioni rispetto a fine dicembre.
Il presidente Alberto Bombassei, nella foto, ha commentato: “Siamo entrati nel sessantesimo anno di Brembo con un risultato particolarmente incoraggiante. I dati del primo trimestre 2021, approvati oggi dal Consiglio di Amministrazione, mostrano infatti una ripartenza robusta e confermano il trend che ha caratterizzato gli ultimi tre mesi del 2020. Nella storia di Brembo non avevamo mai registrato ricavi così alti in un primo trimestre, che crescono non solo rispetto allo stesso periodo del 2020, ma anche e soprattutto rispetto al 2019. I risultati sono stati trainati dall’andamento positivo di tutti i segmenti e le geografie in cui operiamo. Nonostante lo scenario di mercato rimanga permeato da uno stato di incertezza, questi risultati ci consentono di guardare con fiducia ai prossimi mesi. Rimaniamo focalizzati sull’innovazione delle nostre soluzioni, grazie ad un portafoglio prodotti sempre più integrato e orientato alla sostenibilità, che si è arricchito con l’acquisizione di SBS Friction in Danimarca e lo sarà ulteriormente con quella recentemente annunciata di J.Juan in Spagna”.