Tiani (Siap): polemiche strumentali su controlli coprifuoco, il quadro normativo è univoco

Share

Siamo stanchi delle reiterate sottolineature per i mancati controlli da parte delle forze di polizia per gli assembramenti spontanei specie nelle grandi citta’. Cio’ detto respingiamo al mittente le inutili strumentali e nocive polemiche sul ruolo delle forze dell’ordine in tema di controlli per assembramenti anti-covid . Lo afferma all’Adnkronos Giuseppe Tiani segretario generale Siap. Va chiarito in via preliminare che il quadro normativo in tema sanzionatorio non solo non fornisce strumenti normativi adeguati agli operatori delle forze di polizia ma in molti casi il dettato normativo e’ poco chiaro se non equivoco – aggiunge Tiani – creando non pochi problemi agli operatori di polizia e alle autorita’ provinciali di pubblica sicurezza Prefetti e Questori ognuno per la parte di competenza. Inoltre e’ importante sottolineare come nel corso degli ultimi 15 anni sia cambiato il ruolo e la funzione dei vigili urbani trasformati in Polizia Locale cui compete l’onere dei controlli degli esercizi commerciali anche per il rispetto delle norme anti covid come appunto il coprifuoco alle 22 .

Adnkronos