Recovery Fund, Di Maio: adesso inizia la vera sfida

Share

“È stato appena approvato in Consiglio dei Ministri il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Siamo tra i primi Paesi ad inviarlo a Bruxelles e tra i primi, dunque, che riceveranno i fondi del Recovery. Questo perche’ ci siamo rimboccati le maniche e ci siamo messi a lavorare seriamente, con continuita’, programmando gli investimenti da fare, con una chiara visione di sviluppo”. Lo dice il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. “In gioco – aggiunge – ci sono oltre 220 miliardi di euro che saranno utilizzati per investire nelle competenze, per creare occupazione e per avviare grandi progetti all’insegna della transizione ecologica e della digitalizzazione. Altra cosa importante: circa 100 miliardi di euro andranno al Sud (88mld del Pnrr piu’ 10mld del fondo investimenti complementare al Pnrr), per permettere a tutti gli italiani di avere le stesse opportunita'”. Di Maio aggiunge: “Va colmato il gap tra Nord e Sud, bisogna potenziare le infrastrutture del Paese, e’ essenziale creare i posti di lavoro per i giovani, investire nella digitalizzazione, superare le lungaggini della burocrazia, sostenere commercianti, autonomi, partite Iva e ristoratori. Tutto questo lo potremo fare grazie ai fondi del Recovery e a quelli che arriveranno con i prossimi provvedimenti economici gia’ in programma. Adesso inizia la vera sfida, sfruttiamo questi soldi per rendere competitivo il nostro Paese e creare nuove opportunita'”.