Crescono i finanziamenti alle Pmi grazie al Fintech

Share

Continuano a crescere i finanziamenti alle Pmi grazie al Fintech. Nei primi tre mesi del 2021 si sono registrati oltre 637 milioni di euro di finanziamenti alle imprese (2,8 volte in più rispetto a gennaio-marzo 2020) con un forte incremento di aziende finanziate (2,7 volte in più), che passano da 676 nei primi tre mesi del 2020 a quasi 1795 nel 2021. Questi i dati dell’analisi condotta da ItaliaFintech, Associazione Italiana che raggruppa gli operatori del Fintech, sui dati dagli associati, attivi nel lending in Italia. In questo primo trimestre del 2021, oltre i finanziamenti alle imprese, crescono anche il factoring, 134 milioni di euro (+6,3% rispetto allo stesso periodo del 2020), e i prestiti consumer 34,8 milioni di euro (+49,4% rispetto al 2020).  In particolare, le transazioni di questi primi tre mesi relativi ai prestiti consumer (+58,9% rispetto al 2020) evidenziano come anche tra i privati i finanziamenti alternativi si siano affermati grazie alla velocità e la semplicità nel ricevere un prestito rispetto ai canali tradizionali. “Anche in questo primo trimestre il Fintech italiano registra un trend molto positivo – dichiara Andrea Crovetto, Presidente di ItaliaFintech – nel 2020 i nostri associati hanno dimostrato come questo settore abbia continuato a crescere riuscendo a rispondere con velocità alla crisi. Le statistiche generali del lending, che è più che raddoppiato rispetto ai primi tre mesi del 2020, evidenziano come sia per i privati che per le aziende i servizi Fintech non siano percepiti come una novità ma come ordinari strumenti di accesso al credito”.