Marca Bologna rimandata al 2022

Share

Marca Bologna Fiere è stata rimandata al 2022, infatti anche le realtà fieristiche, come tutti i settori, sono state pesantemente condizionate dalla situazione pandemica globale che, nonostante la campagne vaccinali in atto, richiede di continuo una valutazione in itinere della situazione e una rimodulazione flessibile dei calendari espositivi, al fine di garantire le migliori condizioni di sicurezza e salute per lo svolgimento delle fiere.
Così, dalla valutazione di tutte queste varianti tra gli organizzatori dell’evento bolognese e gli espositori, è stata presa la decidisione di posticipare l’edizione di Marca Bologna al 2022, dal 19 al 20 gennaio e non a giugno 2021 come pianificato inizialmente. La decisione è stata presa durante l’evento di successo “MARCA DIGITAL SESSION”, svoltosi sulla piattaforma online che ha visto la partecipazione di 325 aziende produttrici MDD partner, 9000 presenze, la realizzazione di 4000 incontri, l’intervento di 100 buyer italiani, 175 acquirenti stranieri e insegne estere da Europa, USA, Canda, Sud America, Asia e Medio Oriente.
Il sistema fieristico è fra i più colpiti dalla pandemia – ha affermato Gianpiero Calzolari, presidente di BolognaFiereciò nonostante, abbiamo reagito proponendo nuovi format digitali per assicurare strumenti di business alternativi agli eventi in presenza. Riteniamo essenziale, auspicando il ritorno alla normalità, che ogni decisione in merito allo svolgimento degli eventi nasca dalla condivisione degli obiettivi con i nostri espositori e operatori. MarcabyBolognaFiere si rivolge a imprese che hanno saputo far fronte a una situazione imprevedibile e che sono le protagoniste di un evento strategico per la promozione del made in Italy. Siamo certi che il riposizionamento a gennaio 2022 sia la migliore soluzione per la ripartenza, a pieno ritmo, del business e per sostenere il trend di attenzione degli operatori internazionali sempre più proiettati a sviluppare collaborazioni commerciali con le imprese italiane che avranno, così, più tempo per organizzare al meglio la partecipazione a MarcabyBolognaFiere”.
A confermare ciò anche la voce di Marco Pedroni, Presidente ADM (Associazione Distribuzione Moderna): “Posizionare MarcabyBolognaFiere a gennaio 2022 ci è parsa la soluzione migliore per consentire alle aziende partecipanti di concentrare ora i loro sforzi nella gestione dell’emergenza tuttora in atto e prevedere la ripartenza a quella data . Ci conforta il fatto che la sessione digitale svolta a marzo ha dato ottimi risultati di partecipazione degli operatori, sia MDD partner che distributori; questo ribadisce l’importanza crescente che la Marca del Distributore ha sul mercato e la necessità di proseguire i lavori di innovazione e sviluppo della stessa”.