Covid, Puglia è quarta per vaccinazioni in Italia

Share

 La Puglia è la quarta Regione d’Italia per somministrazioni di vaccino anti-Covid: ne sono state effettuate 967.273 su 1.071.275 dosi consegnate, pari 90,3%; preceduta solo da Umbria, Veneto ed Emilia Romagna. La campagna vaccinale in Puglia procede dando priorità ai cittadini con elevata fragilità, che sono presi in carico dai medici di medicina generale o dai centri di cure specialistiche; agli over 80 negli ambulatori e a domicilio; e per età, a partire dai 79 anni in giù senza fragilità. Le percentuali di persone vaccinate per fasce di età sono: 80,8% per 1 dose over 80  (dato Italia: 80,3%); 47,8% per 2 dose over 80 (dato Italia: 38,3%); 65% per 1 dose 79 anni; 64% per 1 dose 78 anni; 49% per 1 dose 77 anni; 42% per 1 dose 76 anni; 35% per 1 dose 75 anni. Da oggi le vaccinazioni della fascia di età tra i 79 e i 60 anni riprenderanno esclusivamente attraverso adesione alla campagna “La Puglia ti vaccina”. Nella Asl di Bari sono 11.340 le somministrazioni di vaccino registrate ieri nei centri vaccinali Asl Bari e oltre 3mila oggi, su quasi 7mila in programma per le categorie prioritarie, in particolare sotto gli 80 anni. Quasi 400 le somministrazioni di vaccino fatte ieri a Trani, nella Asl Bt, e dedicate ai pazienti rari di tutta la provincia, ai loro conviventi e ai caregiver. Intanto oggi è stato attivato anche il centro vaccinale di Spinazzola dove sono state somministrate 186 dosi.