Gli ambienti verdi influiscono il latte materno

Share

Gli ambienti verdi nelle residenziali possono influire sulla composizione delle molecole di zucchero nel latte materno. Lo rivela uno studio, pubblicato sulla rivista Scientific Reports, condotto dagli scienziati dell’Università di Turku, in Finlandia, e dell’Università della California a San Diego. Il team, guidato da Mirkka Lahdenperä, ha esaminato l’associazione tra l’ambiente residenziale verde e il profilo individuale degli oligosaccaridi, delle molecole di zucchero, il componente principale del latte materno. Attualmente si conoscono circa duecento oligosaccaridi che formano un gruppo molto versatile di diversi tipi di strutture complesse. Queste sostanze contribuiscono a proteggere il bambino dai microbi dannosi, da allergie e malattie. Collegati al sistema immunitario e al microbiota intestinale, gli oligosaccaridi possono quindi influenzare la salute del bambino. “Abbiamo scoperto – afferma Lahdenperä – che gli ambienti più verdi possono avere un impatto benefico sull’immunità attraverso il latte materno, riducendo il rischio di malattie nei bambini”. I ricercatori hanno condotto uno studio di follow-up longitudinale coinvolgendo circa 800 madri, che hanno fornito campioni di latte quando i loro figli avevano tre mesi. Gli autori hanno valutato la presenza di spazi verdi in base all’indirizzo di domicilio delle famiglie, considerando la diversità della vegetazione e l’indice di naturalità, ovvero la percentuale di impatto e intervento umano nell’area residenziale. I dati, riportano gli studiosi, risultavano indipendenti dalle caratteristiche demografiche dei partecipanti, come livello di istruzione, occupazione, stato civile, salute dei genitori e dei bambini. Stando a quanto emerge dall’indagine, quindi, la presenza di spazi verdi rappresentava un fattore chiave per incrementare la diversità e la composizione dei singoli oligosaccaridi. “Questi risultati – commenta Lahdenperä – sembrano suggerire che l’aumento dei contatti quotidiani con la natura potrebbe essere benefico per le madri che allattano e per i bambini. L’allattamento al seno potrebbe pertanto svolgere un ruolo di mediazione tra gli ambienti verdi residenziali e la salute durante l’infanzia. Il nostro lavoro evidenzia l’importanza di comprendere i percorsi biologici che possono avere un impatto sulla salute”.