algoWatt, finanziato progetto per lo sviluppo di soluzioni innovative di accumulo energetico termico per edifici intelligenti

Share

algoWatt, nella foto il presidente Stefano Neri, GreenTech Company quotata sul mercato Euronext Milan di Borsa Italiana, comunica di aver ricevuto un finanziamento di di circa Euro 275 mila per attività di Digital Energy solution provider e system integrator nell’ambito del progetto THUMBS UP “Thermal energy storage solUtions to optimally Manage BuildingS and Unlock their grid balancing and flexibility Potential”, finanziato con fondi del programma Horizon Europe per raggiungere risultati ad alte prestazioni che contribuiscano sensibilmente allo sviluppo di una economia sostenibile nell’Unione Europea. THUMBS UP si prefigge di sviluppare tecnologie ed utilizzo innovativi di sistemi di accumulo di energia termica a livello giornaliero con tecnologia e settimanale, da integrare facilmente negli edifici per aumentarne l’efficienza energetica e per sfruttare il paradigma Power-to-Heat (PtH), per rendere gli edifici attori primari nella flessibilità della rete energetica globale. THUMBS UP si prefigge, in tal senso, di superare i limiti dello stato dell’arte delle tecnologie integrate negli edifici, aumentando la densità energetica e riducendo i fattori di intesità dei capitali da investire in questo settore. Per capitalizzare know-how già disponibile all’interno della compagine consortile, THUMBS UP promuoverà innovazioni digitali complementari, volte a simulare, ottimizzare e massimizzare i benefici tecnici, operativi ed economici delle soluzioni proposte, attraverso: – lo Smart Building Energy Management System (in capo ad algoWatt) per integrare, controllare e gestire le soluzioni progettuali a livello di edificio, massimizzare l’utilizzo delle FER locali, ottimizzare l’efficienza dei sistemi H&C – Heating & Cooling e coordinare il funzionamento con altri asset dell’edificio e con la domanda di energia; – il Digital Twin per i) ottimizzare e massimizzare la flessibilità energetica e i vantaggi di spostamento del carico che le soluzioni integrate negli edifici forniscono alla rete elettrica (attraverso servizi di alimentazione per riscaldamento/raffrescamento e rete in aggregazione) e ii) (per edifici connessi alla DHN) per coordinare il funzionamento delle soluzioni con la fornitura di energia termica dal DHN, ridurre i picchi di potenza termica e consentire un uso più flessibile del calore. Il progetto THUMBS UP, della durata complessiva di 48 mesi e con investimenti per circa Euro 7,6 milioni (con finanziamento di circa Euro 6,4 milioni), è coordinato da Veolia Servicios Lecam Sociedad Anonima Unipersonal (ES) e vede la partecipazione di 18 tra aziende, università e centri di ricerca, tra i quali l’Università di Genova, quella di Messina e il Politecnico di Torino. Il progetto THUMBSUP ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione Horizon Europe dell’Unione Europea nell’ambito del Grant Agreement n. 101096921.