Sardegna, stop al green pass per gli ospedali e strutture sanitarie

Share
TLB courtesy: 18/06/2021 – ANSA|

Non sarà più necessario esibire il green pass per accedere agli ospedali e alle strutture sanitarie della Sardegna. La giunta Solinas, in accordo con le ultime indicazioni emanate a livello nazionale, ha aggiornato le disposizioni in materia di accesso alle strutture sanitarie e socio-sanitarie dell’isola, gli indirizzi sulla gestione dei ricoveri delle persone positive al Covid e la programmazione dei posti letto dedicati negli ospedali. Secondo le nuove disposizioni, per accedere ai pronto soccorso non sarà più obbligatoria l’esecuzione di un test antigienico o molecolare, che potrà comunque essere richiesto a seconda delle circostanze, riservando l’indagine con tampone molecolare per i casi negativi al test antigienico che manifestino sintomi respiratori acuti o ai soggetti immunodepressi. Test sempre previsto per i pazienti che necessitano di ricovero, programmato o richiesto in seguito all’accesso al pronto soccorso: in caso di positività al tampone e in assenza di sintomi da Covid il ricovero potrà avvenire in isolamento respiratorio nel reparto dedicato al trattamento della patologia prevalente per la quale si è richiesta assistenza alla struttura ospedaliera. Qualora i pazienti positivi in isolamento nel reparto superassero il 25% del tasso di occupazione dello stesso reparto, verrà predisposto il trasferimento in reparti multidisciplinari dedicati all’isolamento dei positivi asintomatici o, in assenza di tali spazi ospedalieri, nei posti letto dei reparti Covid riconosciuti nella rete regionale.