Terna: entra in esercizio la seconda tratta del nuovo collegamento tra San Giuseppe e Portoferraio all’Isola d’Elba

Share

Con il completamento della seconda tratta, tra la località̀ Crocetta e la Cabina Primaria di Portoferraio, entra definitivamente in esercizio il nuovo collegamento in cavo interrato di Terna “San Giuseppe – Portoferraio”, sull’isola d’Elba. Si tratta di un intervento fondamentale per la stabilità della rete elettrica dell’isola che porterà notevoli benefici ambientali e paesaggistici, per il quale la società guidata da Stefano Donnarumma (nella foto) ha investito circa 14 milioni di euro. Il nuovo elettrodotto, lungo circa 9 km, completa l’intervento di circa 15 km totali, relativo al collegamento elettrico tra Portoferraio e Rio.

Con l’entrata in esercizio della nuova tratta sarà possibile, a partire dai prossimi mesi, demolire 16 km della vecchia linea aerea esistente per un totale di 49 sostegni monostelo di cui 40 a Portoferraio e 9 a Rio. Verranno così restituiti oltre 30 ettari di territorio libero da infrastrutture elettriche.

Il completamento dell’opera è il risultato di una lunga attività di confronto e dialogo che Terna ha intrapreso negli anni con le amministrazioni e le istituzioni coinvolte. 

Nei prossimi mesi, sempre all’isola d’Elba, Terna avvierà i lavori del nuovo elettrodotto sottomarino a 132 kV che collegherà Portoferraio alla terraferma, in particolare alle cabine primarie di Colmata, nel Comune di Piombino (Livorno). Il collegamento avrà una lunghezza complessiva di circa 37 chilometri: 34 sotto il livello del mare a una profondità massima di circa 70 metri e oltre 3 chilometri completamente in cavo interrato.