Fondazione Carisbo e Intesa Sanpaolo insieme a sostegno del tessuto economico

Share

Intesa Sanpaolo (nella foto, l’a. d. Carlo Messina) si conferma a sostegno del tessuto economico Sviluppare una serie di iniziative volte a fornire un impulso determinante allo sviluppo delle startup e PMI innovative dell’Emilia-Romagna, favorendone l’ingresso nella community di BIG – Boost Innovation Garage e supportandone insieme le esigenze, con nuove iniziative dedicate, per rafforzarne il percorso verso l’accelerazione dei processi di innovazione e sostenibilità.
Questo l’obiettivo centrale, accanto ad una articolata serie di iniziative volte allo sviluppo economico del territorio, dell’Accordo di collaborazione firmato giorni fa a Casa Saraceni dal Presidente della Fondazione Carisbo Paolo Antonio Beghelli e da Alessandra Florio, Direttrice Regionale Emilia-Romagna e Marche Intesa Sanpaolo.

La firma odierna sancisce la collaborazione tra le due realtà protagoniste del contesto sociale ed economico emiliano, che ora uniscono finalità, energie e capacità progettuali per sostenere il territorio nell’attuale fase di incertezza e garantire allo stesso il non venire meno di investimenti e progetti strategici in grado di garantire sviluppo e occupazione nel medio e lungo periodo. Non a caso, le finalità poste al centro dell’accordo si inseriscono a pieno titolo nella volontà della Fondazione Carisbo di sostenere lo sviluppo del territorio favorendo in particolare la crescita dei giovani e la creazione di job opportunities attraverso la contaminazione positiva tra talenti, innovatori e imprenditori della community di BIG, come nell’impegno di Intesa Sanpaolo a sostegno degli investimenti in innovazione, sostenibilità, crescita dimensionale, creazione di reti di impresa, valorizzazione dei rapporti di filiera e del capitale umano.

A tal fine sono stati individuati una serie di ambiti di collaborazione che vedranno tavoli di lavoro ed iniziative congiunte, ove strategico anche con ulteriori partner, per:
• facilitare il trasferimento tecnologico tra startup, ricercatori, PMI, corporate e investitori;
• supportare le startup, gli spin-off e le PMI innovative attraverso attività specialistiche di coaching, percorsi di orientamento sulle dinamiche dell’innovazione, programmi di accelerazione, percorsi di advisory sui temi dell’open innovation, della Circular Economy e dell’ESG;
• fornire attività di consulenza e di altri servizi non finanziari, anche attraverso il know how dell’Innovation Center Intesa Sanpaolo;
• organizzare attività di matchmaking ed eventi per l’incontro tra startup, spin-off e imprese;
• favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro supportando le imprese ad individuare i profili più interessanti, anche attraverso servizi innovativi;
• sostenere l’internazionalizzazione attraverso l’attività degli hub internazionali di Intesa Sanpaolo e formazione specifica.

Paolo Beghelli, Presidente Fondazione Carisbo: «In questi ultimi anni la Fondazione ha investito in nuove progettualità, allo scopo di contribuire ad accelerare lo sviluppo dell’ecosistema d’innovazione in area metropolitana. Dopo aver inaugurato BIG – Boost Innovation Garage, il nostro polo dedicato ai talenti e agli innovatori, abbiamo attivato un’ampia serie di iniziative strategiche, in collaborazione con diversi partner, per promuovere la contaminazione di conoscenze ed esperienze nel campo dell’innovazione digitale, anche attivando processi diffusi di crescita rivolti alla formazione e all’inclusione digitale. La firma di questo accordo con il Gruppo Intesa Sanpaolo avvalora e rafforza il nostro impegno, aprendo in BIG nuovi orizzonti progettuali che insieme potremo offrire tanto alle startup quanto alle organizzazioni del Terzo settore. Investire nella più ampia filiera dell’innovazione sociale significa intervenire come agenti di sviluppo di processi di innovazione ad alto impatto, nella prospettiva di generare un miglioramento delle politiche sociali e di conseguenza della vita delle persone».

Alessandra Florio, Direttrice regionale Emilia-Romagna e Marche di Intesa Sanpaolo: «Il nostro Gruppo pone al centro della propria attività il sostegno alla crescita sostenibile e inclusiva, l’impegno a sostenere imprese e famiglie nei periodi difficili e al contempo alimentare le basi per una rinnovata crescita. Insieme alla Fondazione Carisbo abbiamo ritenuto importante mettere in campo un piano che individua una serie di aree di intervento strategiche per lo sviluppo regionale presente e prospettico. Il momento richiede grande attenzione ma le energie del territorio sono intatte e dobbiamo fare di tutto affinché non si disperdano e continuino ad essere un fatture di crescita. Come prima banca italiana riteniamo doveroso sostenere le imprese e le realtà emergenti lungo nuovi orizzonti progettuali, sostenendo le dinamiche dell’innovazione in particolare verso le tecnologie 4.0, la digitalizzazione, gli obiettivi ESG, la Circular Economy. Un impegno per creare valore aggiunto sul territorio che si rafforza oggi grazie alla collaborazione con la Fondazione Carisbo, alla partecipazione alle iniziative già in essere a supporto dello sviluppo economico locale come BIG ed a quelle che avvieremo congiuntamente».