Banco Bpm, stanziato un plafond da 2 mld per finanziamenti a breve e medio termine

Share

Banco Bpm (nella foto, l’a. d. Giuseppe Castagna) stanzia un plafond da 2 miliardi di euro per finanziamenti a breve e medio termine, anche assistiti da garanzie pubbliche, per sostenere le imprese del settore agroalimentare nel più ampio contesto delle misure e risorse messe a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.
L’obiettivo, informa una nota, è favorire gli interventi nell’ambito del settore agroalimentare a partire dagli investimenti nell’agrisolare, nelle produzioni di filiera (V Bando) e logistica alimentare, nell’agrivoltaico e nella produzione di biometano, anche in risposta alle attuali difficoltà legate al costo dell’energia, ma anche su innovazione, meccanizzazione e gestione delle risorse idriche, affiancando e integrando le possibilità e le risorse offerte nel quadro delle iniziative legate al Pnrr.
“Il plafond da 2 miliardi a favore delle imprese agroalimentari che Banco Bpm ha istituito – commenta Giovanni Landolina responsabile della struttura Programma Pnrr di Banco Bpm – è un esempio concreto ed efficace di come sia possibile mobilitare risorse significative nell’ambito del Pnrr accelerandone gli effetti positivi”. “Nel caso specifico –aggiunge – l’obiettivo del plafond è offrire alle aziende agroalimentari i mezzi utili per crescere in modo sempre più sostenibile”.