Fineco rafforza il proprio impegno a tutela dei mari italiani

Share

Fineco intensifica il proprio impegno per l’ambiente raddoppiando il proprio sostegno al progetto LifeGate PlasticLess® promosso da LifeGate per l’eliminazione della plastica dispersa. Ai dispositivi per la raccolta di rifiuti galleggianti nelle acque di porti e circoli nautici italiani sponsorizzati lo scorso anno, se ne aggiungono altri sette nel 2022.

La raccolta viene effettuata con i dispositivi Seabin, cestini galleggianti che catturano ognuno mediamente circa 1,5 kg di detriti al giorno, cioè oltre 500 Kg di rifiuti all’anno, tra cui microplastiche e microfibre. I dispositivi che Fineco sostiene a partire da quest’anno si trovano a Napoli, Lignano Sabbiadoro (UD), Fiumicino (RM), Santo Stefano al Mare (IM), Menaggio (CO), Fano (PU), Messina.

Complessivamente Fineco ha promosso dal 2021 le attivazioni di quattordici dispositivi Seabin in tutta Italia, superando l’obiettivo iniziale di raccolta di rifiuti plastici di oltre 4 tonnellate in un anno. Sono stati infatti eliminati 4.120 chili di rifiuti galleggianti, ovvero l’equivalente in peso di circa 274.853 bottiglie di plastica da mezzo litro.

Le microplastiche e i frammenti di plastica rappresentano una minaccia concreta all’ecosistema di mari, laghi e fiumi: vengono infatti confusi per cibo dai pesci, finendo nella nostra catena alimentare. Eliminarle dai mari significa anche evitare che si disgreghino ulteriormente diventando nano plastiche, particelle in grado di penetrare nei muscoli dei pesci con conseguenze ancor più dannose.

L’iniziativa si inserisce nella strategia di Fineco a favore di una sempre maggiore sensibilizzazione riguardo alla sostenibilità ambientale. Nel corso dell’anno si sono infatti svolti una serie di incontri su tutto il territorio nazionale, con il coinvolgimento di LifeGate e delle istituzioni locali, con l’obiettivo di migliorare la consapevolezza di come i comportamenti virtuosi, anche in ambito finanziario, possano contribuire alla salvaguardia dell’ambiente.

Lorena Pelliciari, Cfo e Presidente del Comitato Manageriale per la Sostenibilità di Fineco, nella foto, ha commentato: “Abbiamo registrato un forte apprezzamento per questa iniziativa da parte dei clienti e del territorio, uno stimolo a intensificare il nostro impegno nei confronti di una vera e propria emergenza. Fineco ha da sempre la sostenibilità al centro del proprio modello di business, e siamo orgogliosi di dare in questo modo un supporto concreto alla difesa dei nostri mari, laghi e fiumi”.

Enea Roveda, CEO di LifeGate ha commentato “Siamo felici di accompagnare FinecoBank nel suo cammino sostenibile dedicato alla salvaguardia dei mari e intendiamo supportare l’azienda nel raggiungimento di importanti obiettivi dedicati alla diffusione di un cambiamento culturale. Dal 2018 portiamo avanti l’ambizioso progetto LifeGate PlasticLess che ha lo scopo di posizionare i Seabin in tutto il territorio nazionale per affrontare l’emergenza ambientale con misure urgenti e mirate alla riduzione dei rifiuti plastici presenti nelle acque, consolidando l’impegno per diffondere una maggiore consapevolezza su un tema così importante per la salute dell’uomo e del pianeta”.