Dexcom G7 debutta nel Regno Unito e in Irlanda, Germania, Austria e a Hong Kong; prende il via il lancio globale del sistema di monitoraggio continuo del glucosio più potente al mondo

Share

DexCom, Inc., leader mondiale nel monitoraggio continuo del glucosio in tempo reale per i diabetici, ha annunciato la disponibilità nel Regno Unito e in Irlanda, Germania, Austria e Hong Kong del sistema di monitoraggio continuo del glucosio (CGM) Dexcom G7, per i pazienti di almeno due anni di età affetti da diabete. Si tratta del primo risultato di spicco nella disponibilità di questa nuova e rivoluzionaria tecnologia. L’azienda è inoltre impegnata a fondo per il lancio di G7 in Nuova Zelanda e in Sudafrica nelle prossime settimane, con ulteriori mercati in programma nel periodo immediatamente successivo.

Da quando Dexcom G6 ha fatto il suo ingresso sul mercato, abbiamo evitato oltre 15 miliardi di punture alle dita‡, contribuendo a migliorare la vita di oltre 1,25 milioni di diabetici nel mondo. Siamo entusiasti di dare il via al lancio globale di Dexcom G7, la nostra tecnologia CGM di prossima generazione, che migliora notevolmente le più apprezzate caratteristiche del sistema G6″, ha affermato Kevin Sayer, presidente e CEO di Dexcom, nonché presidente del CdA dell’azienda. “Dexcom CGM si è affermato come standard di riferimento per il trattamento del diabete, e portare la nostra tecnologia a sempre più persone nel mondo continua a essere una priorità assoluta. Dopo questo lancio iniziale puntiamo a introdurre il sistema G7 in ulteriori mercati, per mettere questa tecnologia che cambia la vita a disposizione del maggior numero possibile di pazienti”.

Per il lancio di questo nuovo e atteso dispositivo, Dexcom ha organizzato un evento di lancio in streaming nelle prime ore della giornata di oggi, con uno sguardo ‘dietro le quinte’ alla produzione di G7 e racconti in prima persona dei Dexcom Warrior di tutto il mondo, che hanno spiegato come il sistema CGM di Dexcom abbia cambiato le loro vite.

“Tantissime volte, in particolare in occasione della prima diagnosi di Ava, le nostre vite hanno dovuto adattarsi alla malattia, non viceversa”, è stato il commento di Rebecca Ridgeway, mamma di Ava, sei anni, ginnasta britannica in erba che gestisce il diabete di tipo 1, che ha partecipato all’evento in streaming. “Quando abbiamo potuto usufruire del sistema CGM di Dexcom abbiamo avuto la percezione di poter finalmente contare su uno strumento che ci permette un maggior controllo. Quando Ava ha iniziato a usare Dexcom ci è cambiata la vita, e Dexcom G7 porta questa esperienza a un livello totalmente nuovo”.

L’evento includeva anche i commenti dei manager di Dexcom e dei principali attori del team che si è occupato del progetto G7: Kevin Sayer, CEO, Jake Leach, COO, Anne Santoro, vicepresidente per l’esperienza clienti globali, Apurv Kamath, vicepresidente senior per il marketing globale e, infine, Alex Diener, direttore senior per la progettazione dei prodotti globali.

“I clienti Dexcom di tutto il mondo hanno partecipato al processo di progettazione del sistema G7”, è stata la dichiarazione di Diener, che ha contribuito al design del modello G7 e che convive con il diabete di tipo 1. “Abbiamo imparato da chi convive con il diabete di tipo 1 e di tipo 2, dai pazienti più giovani e da quelli più in là con gli anni, e da chi li assiste, quali sono le funzionalità CGM necessarie per potersi concentrare di più sulla vita di tutti i giorni e meno sulla gestione del diabete”.