L’elettrolisi del metano può decarbonizzare le importazioni di GNL/GPL e consentire di conseguire gli obiettivi climatici dell’UE

Share

Per diventare indipendente dalle importazioni di gas naturale dalla Russia entro il 2027, l’Unione Europea sta aumentando il volume delle importazioni a breve termine di gas naturale liquefatto (GNL) o gas di petrolio liquefatto (GPL) dagli Stati Uniti o dall’Azerbaijan. L’elemento principale del GNL, il metano, è per importanza il secondo gas causa dell’effetto serra e che quindi contribuisce al cambiamento climatico. Le organizzazioni ambientali avvertono che i contratti di fornitura a lungo termine di GNL di natura fossile indeboliranno il Patto verde europeo. L’azienda tedesca Graforce ha sviluppato una tecnologia di elettrolisi del metano (plasmalisi) che utilizza GNL o GPL per produrre idrogeno e carbonio allo stato solido ai fini della generazione di energia priva di diossido di carbonio.