Guardia Perticara

Share

Oggi mi trovo in Basilicata, nella splendida provincia di Potenza, a Guardia Perticara. 540 abitanti, a 750 metri di altitudine. L’origine del nome: per lo storico Giacomo Racioppi, Guardia pare derivi dal latino cŏry̆lētum, ossia bosco di noccioli. Perticara fu un’aggiunta al nome primario, ufficialmente fatta con il Regio Decreto del 1863. Risulta che il borgo fosse già abitato dall’età del bronzo. Nel decimo secolo il paese patì l’arrivo dei saraceni che distrussero il borgo. Nel tempo, Guardia Perticara subì altre dominazioni, gli svevi, gli angioini e moltissimo tempo dopo ci fu anche il periodo della conquista spagnola. 
Nel 1857 ci fu un forte terremoto con più di 80 morti. Nel 1912 nacque la Società di Mutuo Soccorso. Il borgo, noto per le sue seducenti case in pietra, è stato in varie occasioni un fantastico ambiente per produzioni cinematografiche. Ad esempio, nel 1979, sono state girate qui alcune scene del film “Cristo si è fermato a Eboli” di Francesco Rosi. Anche Rocco Papaleo ha scelto, nel 2011, di girare qui alcune scene della sua commedia “Basilicata coast to coast”.

E avrete la possibilità di fare un salto indietro nel medioevo. Consigliabile un giro nel centro storico, per ammirare le magnifiche case in pietra e i portali, che sono un altro elemento caratteristico della struttura architettonica del borgo. Da vedere la chiesa di Sant’Antonio, qui sono presenti varie opere d’arte, tutte interessanti: segnalo in particolare la splendida annunciazione raffigurata da Bianco Guarnacci, del 1751. Visitate anche la chiesa di Santa Maria di Sauro, fondata nel sedicesimo secolo e ricostruita agli inizi del novecento. Si dice che, anticamente, alcuni contadini videro la Madonna su un carro tirato da buoi. Leggenda o no, fatto sta che questa apparizione viene celebrata dai cittadini ad agosto, quando il borgo festeggia Santa Maria di Sauro
Nella nostra sosta gastronomica, vi segnalo i ferricelli lucani al sugo di carne. E vi suggerisco l’acquisto di un po’ di olio d’oliva locale: davvero eccellente. 
Per raggiungere il borgo, vi consiglio di prendere il treno per Potenza e proseguire con i mezzi pubblici o, anche meglio, con un’auto a noleggio.