Portale Sardegna, approvato il bilancio

Share

L’Assemblea degli Azionisti di Portale Sardegna S.p.A., nella foto l’a. d. Massimiliano Cossu, online travel agency (OTA) quotata su Euronext Growth Milan specializzata nel segmento incoming turistico per la Sardegna, si è riunita per approvare il bilancio d’esercizio e prendere atto del bilancio consolidato al 31 dicembre 2021 e per nominare gli organi sociali. Come specificato nell’avviso di convocazione pubblicato sul sito internet della Società e sul sito internet di Borsa Italiana, l’intervento in assemblea da parte degli aventi diritto di voto è avvenuto esclusivamente mediante il rappresentante designato dalla Società ai sensi dell’art. 135-undecies del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 (“TUF”). Il Valore della Produzione è pari a Euro 6,4 milioni, rispetto a Euro 4,3 milioni nel 2020. L’EBITDA si attesta a Euro 0,02 milioni (Euro 0,03 milioni nel 2020). L’EBIT si attesta a -0,11 milioni (in sostanziale pareggio nel 2020), dopo gli ammortamenti della controllata Pavoneggi e svalutazioni per Euro 0,13 milioni (Euro 0,03 milioni nel 2020). Il Gruppo si è avvalso della facoltà di usufruire delle disposizioni in materia di sospensione degli ammortamenti sulle immobilizzazioni, in applicazione della deroga prevista dall’art. 60, comma 7-bis, del D.L. 104/2020 convertito nella L. 126/2020, con un beneficio a conto economico di Euro 525.398,88. Il Risultato ante imposte è pari a Euro -0,39 milioni (Euro -0,29 milioni nel 2020). Il Risultato netto è pari a Euro -0,23 milioni (Euro -0,23 milioni del 2020). La Posizione Finanziaria Netta è pari a Euro 4,7 milioni (Euro 3,9 milioni al 31 dicembre 2020). Il Patrimonio Netto è pari a Euro 1,4 milioni (Euro 1,6 milioni al 31 dicembre 2020). L’Assemblea ha deliberato di costituire una riserva indisponibile per la sospensione degli ammortamenti per l’esercizio 2021 ex art. 60, comma 7-ter, del D.L. 104/2020 mediante l’utilizzo della Riserva da Sovrapprezzo delle Azioni per un importo complessivo pari ad Euro 525.398,88 e ha ratificato la creazione della riserva indisponibile per gli ammortamenti sospesi relativamente all’esercizio 2020 mediante l’utilizzo degli utili riportati a nuovo per Euro 5.451,11 e della riserva da sovrapprezzo delle azioni per Euro 276.061,86.