SAIPEM, avviato il primo scarico di GNL al terminale Nong Fab

Share

Saipem, nella foto l’a. d. Francesco Caio, informa che il progetto del terminale GNL di Nong Fab, in Thailandia, realizzato congiuntamente con il partner CTCI, ha iniziato a scaricare il primo gas naturale liquefatto (GNL) dalla nave metaniera, ormeggiata al molo dell’impianto il 18 giugno 2022.

Nong Fab, situato nella zona industriale della provincia di Rayong, in Thailandia, è il secondo terminale di ricezione di GNL costruito localmente da PTT LNG Company Limited, una filiale del Gruppo PTT, compagnia energetica nazionale thailandese e su cui la stessa compagnia energetica ha investito.

Lo scopo del lavoro del progetto, che ha preso il via il 1° luglio 2018, prevede l’ingegneria, l’approvvigionamento, la costruzione e la messa in servizio di due serbatoi di stoccaggio di GNL da 250.000 m3 (la più grande capacità per singolo serbatoio di stoccaggio di GNL in Thailandia), un impianto di gassificazione da 7,5 milioni di tonnellate di GNL all’anno, un molo di scarico di 6 chilometri (il molo di scarico più lungo al mondo nel settore del GNL) e un edificio amministrativo eco- sostenibile.

Lo scarico del primo GNL è stato ottenuto grazie al continuo impegno del team di esecuzione del progetto di Saipem in Tailandia e al forte sostegno di PTT LNG.

La messa in funzione e l’avviamento completo sono previsti entro il 2022, consentendo al terminale di ricezione di GNL di fornire 7,5 milioni di tonnellate di rigassificazione di GNL all’anno a piena capacità, fornendo così un approvvigionamento energetico stabile e affidabile alla crescente domanda di energia elettrica in Thailandia.

Con il raggiungimento di tale importante traguardo, Saipem conferma le sue eccellenti capacità nel settore del GNL, grazie alla sua lunga esperienza in progetti complessi e all’impegno verso i più alti standard di sicurezza, che le hanno permesso di raggiungere i suoi obiettivi nonostante il difficile scenario internazionale.