Sciuker Frames, risultato netto a 14,8 mln

Share

 L’Assemblea ordinaria degli Azionisti di Sciuker Frames S.p.A. (nella foto, l’a. d. Marco Cipriano) ha approvato il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2021.Il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2021 evidenzia un utile di esercizio pari ad Euro 6.476.037, che l’Assemblea degli Azionisti ha deliberato di destinare quanto ad Euro 323.802 a riserva legale, quanto ad Euro 6.019.456 a distribuzione di un dividendo, riportando a nuovo il residuo utile di esercizio. Il dividendo verrà posto in pagamento in data 15 giugno 2022, con data stacco cedola il 13 giugno 2022 e record date il 14 giugno 2022.

L’Assemblea ha inoltre preso atto del bilancio consolidato al 31 dicembre 2021, già oggetto di esame e approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione.

Al 31 dicembre 2021, il Valore della Produzione consolidato è risultato pari ad Euro 102,9 milioni. Al 31 dicembre 2021 l’EBITDA adjusted consolidato è risultato pari ad Euro 28,8 milioni, mentre l’EBIT consolidato pari a Euro 23,5 milioni. Il risultato netto consolidato al 31 dicembre 2021 è stato pari a Euro 14,8 milioni. La Posizione Finanziaria Netta consolidata al 31 dicembre 2021 è risultata pari a Euro 2,1 milioni.

Il bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2021 sono stati resi disponibili presso la sede sociale, sul sito internet della Società www.sciuker.it, nonché con le altre modalità previste dalla normativa anche regolamentare vigente.

L’Assemblea degli Azionisti ha revocato, per la parte non ancora eseguita, l’autorizzazione all’acquisto ed alla disposizione delle azioni proprie conferita dalla medesima al Consiglio di Amministrazione della Società con delibera del 29 aprile 2021.

L’Assemblea degli azionisti ha inoltre deliberato di autorizzare, ai sensi, per gli effetti e nei limiti dell’articolo 2357 del codice civile, l’acquisto, in una o più soluzioni, di un numero massimo di azioni ordinarie che conduca la Società a detenere, ove la facoltà qui concessa sia esercitata per l’intero entro il termine massimo di seguito indicato, un numero di azioni pari, al massimo, al 10 % del capitale sociale pro-tempore, tenuto conto delle azioni proprie detenute dalla Società e dalle società da essa controllate, nel rispetto di tutti i limiti di legge per il perseguimento delle finalità e nelle condizioni previste dalla relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione pubblicata in data 29 aprile 2022.

L’autorizzazione per l’acquisto di azioni proprie, anche tramite società controllate, è stata deliberata per la durata massima consentita dall’articolo 2357, comma 2, del codice civile e, quindi, per un periodo di 18 mesi a far tempo dalla data dell’autorizzazione da parte dell’Assemblea dei soci.

L’Assemblea ha altresì deliberato di autorizzare, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2357-ter del codice civile, il compimento di atti di disposizione, in una o più soluzioni, sulle azioni proprie detenute in portafoglio dalla Società a seguito di acquisti già effettuati in base a precedenti autorizzazioni nonché delle azioni che saranno acquistate a fronte dell’autorizzazione concessa dalla stesa, nel rispetto delle disposizioni normative e regolamentari di volta in volta vigenti, per il perseguimento delle finalità e nelle condizioni previste dalla relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione pubblicata in data 29 aprile 2022.