Antares Vision Group, crescono gli ordini

Share

Il Consiglio di Amministrazione di Antares Vision Group – multinazionale italiana leader nella tracciabilità e nel controllo qualità, che garantisce la trasparenza di prodotti e filiere attraverso la gestione integrata dei dati – ha approvato i ricavi consolidati del Gruppo relativi al primo trimestre 2022 (“1Q 2022″). Emidio Zorzella, nella foto, Presidente e Co-CEO di Antares Vision Group, ha commentato: “Stiamo continuando a crescere, forti della nostra visione imprenditoriale, come abilitatori di innovazione e di digitalizzazione, per garantire trasparenza, sicurezza e sostenibilità di prodotti e filiere. Oggi la nostra value proposition rappresenta una valida risposta alle nuove richieste di mercati, filiere, governi/istituzioni e consumatori. Il Gruppo ha archiviato il primo trimestre con risultati molto positivi sia in termini di ordini (+40%) che di fatturato (+15%), con una crescita significativa in tutte le nostre soluzioni tecnologiche, nonostante le sfide contingenti: il perdurare dell’emergenza sanitaria, la difficoltà nell’approvvigionamento di componenti elettronici, il rincaro della logistica, nonché il conflitto in Ucraina. Visti i risultati ottenuti e l’incremento degli ordini registrati nel primo trimestre, confermiamo per l’intero 2022 una crescita del fatturato organico, escludendo quindi le acquisizioni, attesa tra il +12% e il +18%”. Massimo Bonardi, Co-CEO di Antares Vision Group, ha così commentato: “La crescita registrata del 1Q 2022 in Smart Data/SaaS (+137%) nasce dalla competenza e dall’esperienza nella gestione e nello sviluppo di piattaforme software, nell’ispezione e nella tracciabilità, e nella gestione intelligente dei dati. Essere abilitatori di digitalizzazione significa creare dati, attraverso la connessione tra fisico e digitale, trasformarli in informazioni ed elaborarli per estrarne valore. Oggi siamo in grado di offrire un ecosistema completo di tecnologie. L’ecosistema offre un vantaggio competitivo unico, risultato del nostro percorso di crescita tecnologica come hub di eccellenze e talenti.” Nel primo trimestre 2022, il Gruppo ha realizzato ricavi netti consolidati pari a €36,8 milioni, in crescita del +14,8% e del 12,4% a livello organico (escludendo ACSIS, acquisita nel Q1 2022 e consolidata a partire da inizio marzo per €0,8 milioni) rispetto allo stesso periodo del 2021. La dinamica nel primo trimestre dei tassi di cambio tra Euro/US$ e Euro/Brazilian Real, ha contribuito alla crescita per un percentuale del 2.2%. Per quanto riguarda l’evoluzione dei ricavi su base geografica, le aree a registrare la maggior crescita sono Europa, le Americhe e l’Asia. L’Europa registra una decisa ripresa in tutte le zone di riferimento, dopo il calo registrato lo scorso anno, dovuto ad una forte riduzione delle vendite in Est Europa. L’America del Nord e l’Asia iniziano a beneficiare, oltre che della crescita nel settore FMCG (Fast-Moving Consumer Goods), dell’entrata in vigore delle normative sulla tracciabilità dei prodotti farmaceutici. L’Italia registra una momentanea decrescita dovuta allo slittamento delle consegne di alcuni ordini.