Quotidiani, novembre tiepido

Share

 I quotidiani italiani mantengono a novembre la spinta nelle diffusioni complessive delle loro copie pagate, ma senza particolare verve. Abbrivio che avevano ritrovato a ottobre, dopo un’estate un po’ deludente. Infatti, secondo le rilevazioni Ads sul penultimo mese del 2021 (confrontate con ottobre dell’anno scorso), avanzano nell’ordine: Quotidiano Nazionale-Giorno +4,5%, Sole 24 Ore +4,1%, Verità +2,6%, Quotidiano Nazionale-Resto del Carlino +1,6% e Quotidiano Nazionale-Nazione +1,1%. Tutti gli altri giornali hanno il segno negativo davanti, anche se oramai le contrazioni restano a una cifra e, a novembre, sotto il -5%. Così è per il Corriere della Sera a -1,4%, il Fatto Quotidiano -2%, la Stampa -2,3%, il Giornale -3%, il Messaggero -3,4% e ancora Repubblica -4%, Avvenire -4%, Libero -4,6%. Tra le pubblicazioni sportive, poi, il trend viene confermato seppur con un’eccezione, considerando che la Gazzetta dello Sport cala del 2,9% e dell’1,3% con l’edizione del lunedì, il Corriere Sport-Stadio rispettivamente del 2,7% e del 4,8%, Tuttosport del 3% e, per l’appunto, del 16,7%.

La classifica dei primi 10 quotidiani, per totale copie diffuse e pagate, non subisce quindi variazioni rispetto a ottobre ma offre solo una conferma. Se il podio resta fermamente presidiato (nell’ordine) da Corriere della Sera, Repubblica, Quotidiano Nazionale Qn (dorso sinergico di Resto del Carlino, Giorno e Nazione), a novembre si conferma il Sole 24 Ore quarto, posizione conquistata un mese prima. Seguono la Gazzetta del lunedì, le sue edizioni in settimana, la Stampa e Avvenire (ottavo). Chiudono la top ten Messaggero e Corriere Sport-Stadio del lunedì.

Totale vendite individuali. Raffinando il primo macro-dato ed eliminando le vendite multiple pagate da terzi, resta un solo quotidiano in sostanziale crescita, la Verità su del 2,6%. Il Sole 24 Ore è sostanzialmente stabile (+0,1%) mentre si allunga la lista delle testate che retrocedono come Qn-Nazione (-1,3%), il lunedì della Gazzetta dello Sport (-1,4%), il Corriere della Sera (-1,5%), Qn-Resto del Carlino (-1,5%), Qn-Giorno (-1,8%), Fatto Quotidiano (-2%), Stampa (-2,3%), Avvenire (-2,5%), Giornale (-3%), proseguendo con la Gazzetta dello Sport in settimana (-3%), Tuttosport in settimana (-3,1%), il Messaggero (-3,6%), Corriere Sport-Stadio (-3,7% e al lunedì giù del 4,1%). Infine Repubblica è a -4,4%, Libero a -4,5% e il lunedì di Tuttosport a -16,8%.

Il ranking per valori assoluti non subisce variazioni rispetto a ottobre nemmeno in questo spaccato di vendite, considerando pure che a novembre la cronaca non ha offerto particolari spunti né sono state portate in edicola molte iniziative editoriali allegate ai quotidiani. Insomma, novembre si muove in linea con ottobre senza particolari scostamenti, lungo la tendenza generale e prolungata di calo dei lettori per l’intero segmento dei quotidiani italiani. Quindi, Corriere della Sera, Repubblica e Qn sono sempre primi. Il lunedì della Gazzetta dello Sport, il Sole 24 Ore e i numeri in settimana della stessa Gazzetta dello Sport occupano i successivi tre posti, così come Stampa, Messaggero e il lunedì del Corriere Sport-Stadio quelli dal settimo al nono. Il decimo è ancora appannaggio del Fatto Quotidiano.

Vendite individuali cartacee. A riprova dei precedenti risultati, il vecchio canale edicola conferma la Verità (+1,2%) come unico quotidiano in crescita, subito seguito da alcuni dei giornali che crescono nel macro-dato del totale diffusioni copie pagate in Italia. Infatti, Qn-Nazione lima al -1,4%, Qn-Resto del Carlino al -1,6% e il Sole 24 Ore al -1,7%. Dopo ci sono Avvenire (-1,7%), Qn-Giorno (-1,8%) e poi Corriere della Sera (-2,5%), il lunedì della Gazzetta dello Sport (-2,5%), Stampa (-2,9%), Giornale (-3,1%), Tuttosport (-3,1%), Fatto Quotidiano (-3,2%), Corriere Sport-Stadio (-3,8%) e Messaggero (-4%). Infine, il lunedì del Corriere Sport-Stadio registra un -4,2%, Libero un -4,6%, la Gazzetta dello Sport un -4,6%, Repubblica un -5,8% e il lunedì di Tuttosport un -17,6%.

I primi 10 quotidiani in edicola sono nuovamente Corriere della Sera, Qn e Repubblica, che rimane al terzo posto occupato a ottobre. Anche il lunedì della Gazzetta dello Sport resta quarto, prima dei suoi numeri in settimana, della Stampa e del Messaggero (settimo). Il Corriere Sport-Stadio del lunedì e in settimana e, decimo, il Giornale finiscono per comporre la classifica definitiva.

Marco A. Capisani, ItaliaOggi