Ostana

Share

Oggi mi trovo in Piemonte in provincia di Cuneo, a Ostana. È un borgo molto piccolo, conta solo 89 abitanti. Si trova nella Valle Po a 1250 metri di altitudine. Un tempo Ostana faceva parte della comunità montana della valli del Monviso, sciolta nel 2012. L’origine del nome non è chiara. Gli studiosi pensano che derivi da Augustana con un possibile riferimento al mese di agosto. Altri invece pensano che derivi da Augusto, il grande imperatore romano. Tutte congetture, niente di sicuro. Del borgo non si sa nulla, fino al 1301, quando viene citato in un documento che lo vede protagonista di una diatriba con il comune di Crissolo. Di Ostana furono padroni gli Enganna, i signori di Barge, e più tardi i marchesi di Saluzzo. Nel 1500, dopo aver vissuto la dominazione francese, Ostana fu venduta a Felice Leone. Nel primo novecento, il borgo visse un periodo di felice prosperità: negli anni venti, Ostana contava quasi 1200 abitanti. Dal secondo dopoguerra in poi iniziò una lenta diminuzione della popolazione. Ostana è un posto perfetto per ricaricare le pile. Il paese è noto per le sue borgate sparse, che meritano di essere passeggiate.

La più bella è la borgata San Antonio detta Miribrart, un seducente agglomerato di fabbricati accorpati. Date un’occhiata all’architettura del luogo, qui scoprirete arte di costruire in pietra grezza. A Ostana visitate anche la cappella di San Bernardo, è un edificio semplice, dall’aspetto un po’ spartano che vi conquisterà con la sua semplicità. Qui troverete, nei pressi della navata centrale, un affresco che raffigura la Madonna con il Bambino tra i Santi Rocco e Sebastiano. Il borgo è molto amato dagli amanti di trekking ed escursioni e anche dagli appassionati di floralpina, che trovano delle autentiche meraviglie della natura. Ostana è nota, nel mondo della cultura, per il premio omonimo che si tiene in primavera: qui si premiano le opere scritte in “lingua madre”. Nella nostra sosta gastronomica, vi consiglio di mangiare la polenta di patate e grano saraceno che si può mangiare accompagnata con dei salumi locali. Raggiungere Ostana non è semplice, vi conviene prendere un treno per Torino porta nuova e proseguire noleggiando un’auto privata.