Enel nominata tra le 25 migliori Corporate Startup Stars del 2021

Share

Enel (nella foto, l’a. d. Francesco Starace) è stata riconosciuta tra le 25 aziende che più attivamente lavorano con le startup al Corporate Startup Stars Award di quest’anno, la prestigiosa classifica annuale lanciata nel 2016 da Mind the Bridge nell’ambito dell’iniziativa Startup Europe Partnership della Commissione Europea, e cresciuta fino a raggiungere dimensioni globali nel 2020 grazie a una partnership con la Camera di Commercio Internazionale (CCI). Nominata dalle stesse startup come una delle aziende più attive e disponibili quando si tratta di lavorare con le piccole imprese, la società ha anche ricevuto per il quinto anno consecutivo il Corporate Startup Procurement Award, a riconoscimento delle collaborazioni sfociate in rapporti a lungo termine, oltre che dell’impatto che lavorare insieme alle startup ha sull’attività complessiva dell’azienda.

“Ancora una volta questo premio testimonia quanto sia importante per Enel lavorare con le startup”, ha affermato Ernesto Ciorra, Chief Innovability® Officer di Enel. “Stiamo accelerando i nostri progressi lungo la strada verso un futuro a zero emissioni, ma ogni sforzo sarebbe vano se l’innovazione non fosse al centro del nostro modello di business. Gli oltre 450 progetti realizzati con le startup e le oltre 110 soluzioni che abbiamo fatto crescere, sono alla base della nostra strategia di innovazione sostenibile, creando valore a lungo termine per noi, per le startup e per il mondo circostante.”

“Il Corporate Startup Procurement Award riconosce l’importanza che il Gruppo attribuisce al processo di procurement sia con le grandi aziende che con le piccole imprese,” ha affermato Francesca Di Carlo, Responsabile Global Procurement di Enel. “L’ottimizzazione del processo di acquisto è uno dei temi su cui sta lavorando il team di procurement di Enel, al fine di facilitare il lavoro dei nostri fornitori, riducendo al contempo tempi e sforzi. Le startup possono lavorare con noi attraverso una corsia preferenziale dedicata, coprendo sia le attività di test che la successiva implementazione della tecnologia su larga scala”.

Enel ha creato una rete globale di 10 Innovation Hub situati in Brasile (Rio de Janeiro), Cile (Santiago), Israele (Tel Aviv), Italia (Milano, Catania, Pisa), Russia (Mosca), Spagna (Madrid) e negli Stati Uniti (Boston, San Francisco), per selezionare le migliori startup rilevanti per l’attività di Enel. Enel ha aperto il suo primo innovation hub nel 2016 a Tel Aviv e da allora ha selezionato più di 11.000 startup in tutto il mondo, lanciato più di 450 progetti con startup e sviluppato più di 110 soluzioni.

Le principali aree di lavoro dell’azienda con le startup includono, tra le altre, lo stoccaggio dell’energia, big data, la gestione dell’energia, la casa intelligente, la mobilità elettrica, IoT, la manutenzione predittiva, l’intelligenza artificiale, le tecnologie intelligenti, fintech e la robotica.

Le società che hanno ricevuto un riconoscimento Corporate Startup Stars Award sono quelle che hanno saputo stabilire le partnership di maggior successo e con maggiori benefici reciproci con le startup, mediante procurement, licenze, partnership, acceleratori, investimenti diretti, acquisizioni o altri programmi specifici.

Mind the Bridge e la Camera di Commercio Internazionale hanno consolidato la loro partnership stabilita lo scorso anno per raccogliere candidature da tutto il mondo e per incentivare la crescita della collaborazione tra imprese e startup a livello globale, presentando storie di successo e premiando i migliori della categoria, in modo da stimolare un circolo virtuoso in cui ogni attore influenza positivamente gli altri.