Eni: nella gara per il media pubblicitario Carat è “in pole”

Share

Carat Italia è da ritenersi “in pole” nella gara media di Eni. Ulteriore motivo di soddisfazione, oltre la vittoria nella gara globale per il media di Kering Group (cui fanno capo brand come Gucci e Pomellato), sul fronte del new business per il gruppo Dentsu: infatti,  secondo indiscrezioni, la selezione aperta la scorsa estate dall’azienda energetica italiana per selezionare la nuova agenzia media si sarebbe chiusa in favore dell’agenzia del gruppo Dentsu guidata dal managing director Piergiorgio Manuti. La proposta di Carat avrebbe, dunque, prevalso in una gara che la vedeva opposta, oltre che all’attuale centrale Zenith di Publicis Groupe, anche ad Havas Media e a MediaCom di GroupM. Tra i maggiori spender pubblicitari italiani, Eni investe in comunicazione una cifra stimabile in oltre 25 milioni di euro annui nel nostro Paese.