L’ultima idea dalla Silicon Valley: scansionare l’iride in cambio di denaro

Share

Sono oltre 100mila gli utenti che già hanno accettato l’offerta della società Worldcoin

Potrebbe quasi sembrare il topic di un film distopico, ma è tutto vero. L’idea della startup Worldcoin prevede l’offerta di criptovalute gratuite in cambio della scansione della propria iride. A capo di questa pensata c’è imprenditore della Silicon Valley Sam Altman, Ceo della società di intelligenza artificiale OpenAI ed ex presidente dell’acceleratore di start-up Y Combinator. Ha co-fondato Worldcoin con lo studente di fisica teorica Alex Blania.

I finanziamenti che l’azienda afferma di aver già raccolto ammontano a 25 milioni di dollari. Usa Wired spiega che “Worldcoin promette di dare criptovaluta gratuita alle persone che verificano i propri account eseguendo una scansione dell’iride attraverso un oggetto a forma di bulbo oculare già distribuito in 12 paesi del mondo: 100.000 persone hanno già accettato. L’immagine dell’iride, una volta scansionata viene crittografata e diventa un codice univoco, mentre i dati originali vengono eliminati per proteggere la privacy degli utenti, insomma “non esiste un grande database di dati biometrici”. Dopodiché, agli utenti verrà data una quota gratuita della criptovaluta di Worldcoin. L’obiettivo della startup è quello di raggiungere un miliardo di utenti entro il 2023.