Benzina in aumento: 1,670 euro al litro, massimi da 2014

Share

In aumento il prezzo della benzina. Raggiunge così i massimi degli ultimi sette anni. A rivelarlo è il Mite. Le rilevazioni settimanali hanno stimato un prezzo medio in modalità self si di 1,670 euro al litro (in rialzo di 8,58 centesimi), ovvero al livello più alto dalla fine dell’ottobre 2014, quando aveva la media di 1,681 euro per litro.

“Dall’inizio dell’anno, dalla rilevazione del 4 gennaio, – dice l’Unione consumatori – un pieno da 50 litri è aumentato di 11 euro e 46 cent per la benzina e di 9 euro e 88 cent per il gasolio, con un rincaro, rispettivamente, del 15,9% e del 15%. Su base annua è pari a una stangata ad autovettura pari a 275 euro all’anno per la benzina e 237 euro per il gasolio. In un anno, dalla rilevazione del 21 settembre 2020, quando la benzina era pari a 1,389 euro al litro e il gasolio a 1,267 euro al litro, un pieno da 50 litri costa 14 euro e 10 cent in più per la benzina e 12 euro e 46 cent in più per il gasolio, con un rialzo, rispettivamente, del 20,3% e del 19,7%. Un rincaro che equivale, su base annua, a una mazzata pari a 338 euro all’anno per la benzina e a 299 euro per il gasolio”, conclude l’associazione.