Intesa Sanpaolo e l’importanza del Terzo Settore per la ripresa post-Covid

Share

Marco Morganti, Responsabile Direzione Impact Intesa Sanpaolo nell’incontro sul tema “È l’ora della partecipazione” nell’ambito del Meeting di Rimini, ha affermato: “Il Terzo Settore ha subito un colpo molto forte dalla crisi, masta costruendo alleanze con banche, istituzioni, sindacati, associazioni industriali per essere protagonista della ripresa del Paese e rispondere alle esigenze del Pnrr”.

“L’inclusione creditizia delle persone, come delle organizzazioni non profit – ha sottolineato Morganti – è importante per la ripartenza del Paese. Intesa Sanpaolo ha appena lanciato tre nuove iniziative che vanno in questa direzione attraverso il Fund for Impact: “per Esempio” destinato ai volontari del Servizio Civile, “per Crescere”, per i genitori con figli in età scolare, e “per avere Cura”, destinato alle famiglie con persone non autosufficienti. Strumenti che si aggiungono agli altri prestiti Impact a disposizione di chi ha difficoltà di accesso al credito”.

“Nel ciclo di appuntamenti “Noi ripartiamo” che abbiamo recentemente organizzato per definire una nuova agenda del non profit, ho riscontrato tra le organizzazioni entusiasmo e determinazione nel superare difficoltà e divisioni. È stata un’occasione per parlare di come crescere: il Terzo Settore nell’efficienza e Intesa Sanpaolo nella capacità di servirlo con soluzioni innovative, un aspetto che ci è riconosciuto come tratto caratteristico e che raccoglie l’eredità di Banca Prossima, oggi incorporata nella Direzione Impact”.