Il mercato dei droni in Italia arriva a valere 73 milioni nel 2020

Share

Entro i prossimi tre-cinque anni questa tecnologia diventerà di uso comune per le aziende

L’industria dei droni in Italia è arrivata a valere ben 73 milioni di euro nel 2020. A dirlo è l’Osservatorio Droni della School of Management del Politecnico di Milano, che si occupa di studiare il mercato, le applicazioni e la normativa di questo mezzo nel nostro Paese e all’estero. Una spinta ad alcune applicazioni è stata data dalla crisi pandemica, evidenziando il potenziale dei droni in specifiche attività, come per esempio il monitoraggio della popolazione, la consegna di materiale medico, la comunicazione delle linee guida sul distanziamento sociale e la sanificazione di immobili e strade.
Sono oltre 60 i progetti a livello internazionale nati come risposta all’emergenza sanitaria censiti dall’Osservatorio e di questi il 70% sono promossi dalle pubbliche amministrazioni. «Ci aspettiamo sicuramente che questa tecnologia diventerà di utilizzo comune per le aziende entro i prossimi tre-cinque anni», ha commentato Paola Olivares, Direttrice dell’Osservatorio Droni del Politecnico di Milano.