Dimmi come mangi e ti dirò come investi: a Milano arriva il progetto innovativo di Siat

Share

 Siat, Società Italiana Analisi Tecnica, presenta a Milano un progetto innovativo, si chiama “SocioBiome: cibo motore per la mente” dimmi cosa mangi e ti dirò come investi. Il progetto, che sarà illustrato il 24 e 25 giugno all’Ippodromo Snai, è stato realizzato in collaborazione con prestigiosi enti e università italiane e internazionali, e intende diffondere nuovi approcci al mondo dell’analisi tecnica-quantitativa, della finanza e non solo. Una ricerca che alimenta un nuovo modo di operare in ambito finanziario. Sarà interessante analizzare come l’alimentazione intestinale e la sua interazione con il sistema immunitario e nervoso centrale, possano andare a influire sull’attitudine al rischio dei Trader professionisti, che sono per la loro stessa professione maggiormente portati verso comportamenti rischiosi, rispetto agli Asset Manager, che invece hanno un’attitudine al rischio decisamente più moderata. Non mancherà, poi, una visione anche sulla popolazione generale.
Con il progetto “SocioBiome: cibo motore per la mente”, che coinvolge il microbiota, oggi è possibile per la prima volta estendere questi studi anche al genere umano.
Durante il Trading Day Campus che si svolgerà a Milano il 24 e 25 giugno saranno istituiti una serie di test a computer, che rispetteranno i protocolli consolidati e gli standard dell’economia sperimentale e comportamentale. Da oltre trent’anni Siat studia, infatti, i mercati finanziari attraverso l’analisi algoritmica, statistica, quantitativa e i modelli grafici, anche con il supporto dell’intelligenza artificiale e implementando la finanza comportamentale e la neuroeconomia.  “Il compito di Siat ˗ spiega il Presidente Davide Bulgarelli – è quello di accompagnare il mondo della finanza in questa sua nuova fase di crescita lanciando e raccogliendo le sfide che ci riserva il futuro. In tutti questi anni ˗ continua Bulgarelli ˗ abbiamo raggiunto grandi risultati e abbiamo organizzato iniziative che hanno contribuito a creare importanti passi avanti nel mondo della finanza e dell’economia. Quest’anno vogliamo fare uno scatto ulteriore e ci dedichiamo, con grande enfasi, a un esperimento totalmente innovativo: analizzare in che modo e tramite quali percorsi il microbiota, la flora intestinale e il sistema immunitario contribuiscano a influenzare le scelte economico-finanziarie di un individuo”.