Banca Ifis, comunicazione de La Scogliera S.p.A. in merito al trasferimento della sede della Holding nel cantone di Vaud (Losanna)

Share

Banca Ifis (nella foto, l’a. d. Frederik Geertman) prende atto di quanto comunicato oggi da La Scogliera S.p.A. (socio di maggioranza dell’Istituto con il 50,5% del capitale) in merito all’approvazione, da parte dell’Assemblea degli azionisti dello stesso socio di maggioranza, del trasferimento della sede della holding nel cantone di Vaud (Losanna).
Il trasferimento da parte de La Scogliera S.p.A. – guidato da motivazioni personali del Presidente – è soggetto al verificarsi delle condizioni sospensive stabilite dall’Assemblea dei suoi azionisti, tra cui quella relativa all’ottenimento di un parere rilasciato dall’Agenzia delle Entrate in merito alle conseguenze tributarie del trasferimento, nonché al positivo completamento, atteso entro il corrente anno, dei previsti adempimenti normativi. Per quanto riguarda la Banca, il trasferimento potrebbe avere, tra l’altro, anche l’effetto di ottimizzarne i requisiti patrimoniali, eliminando le conseguenze derivanti dal consolidamento regolamentare di Banca Ifis in La Scogliera S.p.A., secondo i principi della Direttiva 2013/36/UE (CRD IV) e del Regolamento (UE) 575/2013 (CRR). Banca Ifis si riserva di identificare più compiutamente e comunicare le conseguenze e i benefici netti attesi dal trasferimento de La Scogliera. Inoltre, in occasione della presentazione del Piano industriale triennale, previsto per il prossimo autunno, la Banca indicherà la strategia che intende implementare per la crescita dei propri core business.