Banco Bpm, finanziamento da 5,3 mln per ArteOlio

Share

Nuove linee di finanziamento a medio-lungo termine per 5,3 milioni di euro sono state deliberate da un pool di banche composto da Banca Carige e da Banco Bpm (nella foto, l’a. d. Giuseppe Castagna), in qualità di banca agente, a supporto della fase di accelerazione dello sviluppo della società agricola ArteOlio.
L’erogazione si inserisce in una più ampia operazione di finanziamento avviata lo scorso agosto con una prima linea di credito di 5,9 milioni di euro accordata da Banco Bpm.
ArteOlio è una Pmi innovativa operativa a Grosseto da ottobre 2019 e controllata dalla holding di private equity milanese VERTEQ Capital, guidata da Ennio Valerio Boccardi.
Con questa ulteriore operazione di finanziamento ArteOlio porta le risorse finanziarie complessive reperite negli ultimi 18 mesi a 10,5 milioni di euro di capitale e a 11,2 milioni di euro di finanziamenti bancari a medio-lungo termine, a supporto dello sviluppo di 500 ettari di terreni in Toscana per la produzione e commercializzazione di olio extra vergine di oliva di prima qualità con le migliori tecniche innovative e sostenibili. “Siamo grati a Banco Bpm per la rinnovata fiducia e supporto che ci ha offerto – commentano Augusto Lippi e Riccardo Schiatti, rispettivamente presidente e Ad di ArteOlio – e molto lieti di accogliere fra i nostri finanziatori Banca Carige, il cui contributo prezioso consente ora di imprimere una forte accelerazione al nostro ambizioso progetto di investire nel territorio toscano e salvaguardare il made-in-Italy nell’olivicoltura”.