TIM, nasce a Torino uno dei primi laboratori al mondo per lo sviluppo delle soluzioni O-RAN

Share

TIM (nella foto, l’a. d. Luigi Gubitosi) è tra i primi operatori al mondo e unico in Italia ad avviare il nuovo laboratorio ‘European OTIC Lab’. L’Open Test and Integration Center – OTIC Lab, in linea con gli standard previsti da O-RAN ALLIANCE, avrà sede presso i laboratori di Innovazione del Gruppo TIM a Torino e opererà in sinergia con l’intero ecosistema Open RAN (costruttori, start-up, system integrator etc.) al fine di sperimentare nuove soluzioni e accelerare questa tecnologia per lo sviluppo della nuova architettura paneuropea della rete mobile (5G, Cloud ed Edge Computing).

L’Open Testing and Integration Center offre un ambiente di lavoro collaborativo e aperto, qualificato per supportare l’ampia adozione delle specifiche tecniche, promuovere l’ecosistema O-RAN. L’OTIC Lab infatti opererà per sviluppare implementazioni e soluzioni, oltre a testare e verificare la conformità delle apparecchiature RAN (antenne, stazioni radio base, etc.) di singoli o diversi fornitori al fine di fornire risultati tecnici alla comunità sulle esperienze acquisite durante i test.

TIM è Member di O-RAN ALLIANCE dal 2018 e lo scorso febbraio ha firmato un Memorandum of Understanding con i principali operatori europei per promuovere le soluzioni Open RAN.

TIM conferma con questa iniziativa il proprio impegno per favorire l’adozione e lo sviluppo delle soluzioni Open RAN – Radio Access Network in Europa e accelerarne l’implementazione sulla propria rete commerciale. Recentemente il Gruppo, tra i primi operatori in Europa e unico in Italia, ha adottato a Faenza una soluzione Open RAN su rete live.