Amazon apre una vetrina per le pmi italiane durante il Prime day del 21 e 22 giugno

Share

Ci sono 14 mila piccole e medie imprese italiane che vendono i loro prodotti su amazon.it. E a ribadire il forte legame tra il colosso mondiale dell’e-commerce e la rete di imprenditori locali italiani, la piattaforma ha aperto una vetrina dedicata ai loro prodotti su amazon.it/pmi per consentire ai clienti di supportare facilmente le piccole e medie imprese durante l’evento annuale Prime day che si terrà il 21 e 22 giugno.

Già a partire da lunedì 7 giugno, e fino a domenica 20 giugno, i clienti che spenderanno 10 euro in prodotti e marchi di piccole e medie imprese su amazon.it , inclusi gli articoli delle vetrine Amazon Made in Italy, Handmade e Launchpad, riceveranno un buono promozionale di 10 euro da utilizzare durante il Prime day (evento nel quale ci saranno offerte e sconti su un catalogo di oltre due milioni di prodotti a livello globale, di cui oltre un milione realizzati da pmi). C’è la case history di essenze.me, «azienda fondata a L’Aquila nel 2019 e pensata per essere presente esclusivamente online. Per lanciarla ho scelto Amazon come partner», spiega la fondatrice Giuseppina Grimaudo, «e a seguito del nostro esordio, esattamente il 29 novembre 2019, abbiamo ricevuto moltissimi apprezzamenti dai nostri clienti. In appena un anno, da impresa individuale siamo diventati una srl, e le vendite in crescita ogni mese mi permettono di investire molto in ricerca e sviluppo per continuare a offrire prodotti ricercati e innovativi a un prezzo equo. I nostri prodotti vengono pensati, disegnati e realizzati interamente in Italia. Il nostro prossimo passo sarà l’espansione in altri mercati europei, sempre grazie ad Amazon».

Durante questo Prime day e per tutto il resto del 2021, Amazon investirà più di 100 milioni di dollari a livello globale per sostenere il successo delle piccole medie imprese che vendono su Amazon, incluse attività promozionali per incoraggiare i clienti ad acquistare i prodotti delle pmi. «Il Prime day vuole celebrare i clienti Prime, e per questo siamo entusiasti di proporre grandi offerte e consentire in questo modo di risparmiare sui migliori marchi, sugli articoli più interessanti del momento o ancora sui prodotti di piccole e medie imprese», ha dichiarato Jamil Ghani, vicepresidente di Amazon Prime, «e fin dal lancio nel 2015, Prime day ha promosso un nuovo modo di fare shopping, acquistare regali, guardare film e serie tv su Prime video e persino ballare con Amazon Music».

Tornando all’Italia, entro il 2021 Amazon aprirà due nuovi due centri di distribuzione a Cividate al Piano (Bergamo) e a Novara, insieme a un centro di smistamento a Spilamberto (Modena), con l’obiettivo di creare oltre 2 mila nuovi posti di lavoro nell’arco dei prossimi tre anni. Inoltre, l’azienda ha già annunciato l’apertura di diversi depositi di smistamento in tutta Italia che andranno a creare ulteriori 200 posti di lavoro a tempo indeterminato.

Claudio Plazzotta, ItaliaOggi