Technogym, ricavi in calo

Share

Technogym (nella foto, l’a. d. Nerio Alessandri) ha chiuso il 2020, anno segnato dalla pandemia da Covid-19, con ricavi pari a 510 milioni, in calo del 23,8% rispetto al 2019, di cui 154 relativi all’home fitness, in crescita del 71% rispetto al 2019 e destinati a raddoppiare in 2 anni. Il gruppo infatti ha l’obiettivo di raggiungere i 300 miliardi di ricavi per il comparto nel 2022, mentre vuole raggiungere 1 miliardo di fatturato complessivo nel 2024. Lo scorso anno l’utile ha realizzato un utile pari a 43 milioni; la posizione finanziaria netta è migliorata ed è positiva per 59 milioni; il cda proporrà ai soci una cedola da 0,22 euro per azione, pari a 44 milioni di dividendi.