Damiano Lembo rieletto alla presidenza dell’US ACLI

Share

Damiano Lembo e’ stato rieletto alla Presidenza dell’Unione Sportiva ACLI per il prossimo quadriennio olimpico. Al termine di un Congresso Elettivo andato in scena per la gran parte con televoto a distanza e una minima presenza fisica di delegati presso lo Sheraton Parco de Medici di Roma. Filo conduttore e’ stato ‘Associazioni in Rete – Con lo sport protagonisti del cambiamento’ e il grido di dolore dei tanti Comitati Provinciali dell’US ACLI che all’unanimita’ hanno chiesto: “Le nostre societa’ sono allo stremo, non chiediamo piu’ ristori ma di farci tornare a fare sport”. Al Congresso, aperto dalla riflessione spirituale del Direttore Pastorale, Tempo Libero, Turismo e Sport nonche’ cappellano delle squadre olimpiche del Coni, Don Gionatan De Marco, nominato anche Presidente dell’Assemblea, e al quale e’ intervenuto tra gli altri anche il Presidente delle ACLI Nazionali Emiliano Manfredonia, si sono susseguiti i contributi in streaming dei massimi esponenti delle istituzioni, sportive e politiche, tra cui il Presidente del CONI Giovanni Malago’, quello della FIGC Gabriele Gravina, il numero uno di Sport e Salute Spa Vito Cozzoli, del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli, il Responsabile Sport della Regione Lazio Roberto Tavani, e il Presidente della Commissione Sport del Comune di Roma Capitale Angelo Diario. Nella sua lunga e dettagliata relazione, il Presidente uscente e unico candidato alla guida dell’US ACLI, Damiano Lembo, ha sottolineato tremi come “Essenzialita’ e cambiamento costruttivo, la mia stella polare per i prossimi quattro anni”, la promessa di Damiano Lembo nella sua relazione, assicurando ai delegati che “nell’assumere la responsabilita’ di guidare ancora l’Us Acli nei prossimi quattro anni, conto di condividere con tutti voi il coraggio delle decisioni e delle scelte rispetto alle sfide che ci aspettano. Sono consapevole che i tempi e le situazioni cambiano cosi’ rapidamente da dover mantenere i nostri obiettivi costantemente incentrati gia’ da oggi sul futuro”. Nella sua relazione, il presidente Lembo ha citato Papa Francesco quando ha sottolineato che “fare-squadra e’ essenziale nella logica dello sport e anche nella vita di tutti i giorni”.