Saliscendi / LaVerità

Share

di Cesare Lanza per LaVerità

Cristiano Ronaldo

Ha raggiunto niente meno che Pelè per il numero di reti segnate in partite ufficiali: 767. Di più: Pelè non gioca più, in campionato ci sono 14 partite, oltre alla finale di Coppa Italia e (si spera) a quelle europee. Così Ronaldo verosimilmente supererà e staccherà il fenomeno brasiliano (e non annuncia affatto la fine della sua carriera).

Ursula von der Leyen

Ogni giorno c’è un problema: l’ultimo è lo «strappo» di Austria e Danimarca, che hanno deciso di fare da sole, per procurarsi i vaccini, anziché affidarsi alla burocratica lentezza europea. Se le cose continueranno ad andare così, i guai diventeranno sempre più pericolosi, in primo luogo per gli italiani, tra gli ultimi nella classifica delle vaccinazioni in Europa.

Benjamin Netanyahu

Gli israeliani hanno un gran merito: la preveggenza nelle decisioni da prendere per lottare contro la pandemia. Hanno prenotato i vaccini ancor prima che fossero prodotti, e poi li hanno acquistati, pagandoli anche il doppio rispetto al valore di mercato. Oggi Netanyahu avrà un incontro con i dissidenti austriaci e danesi. Poi incontrerà Pfizer e Moderna con la parola d’ordine: anticipare!

Paolo Dal Pino

Il mondo del calcio è in prima fila nel contribuire al caos. Nonostante il clamoroso precedente Juventus-Napoli, anche il Torino sarà punito per non essersi presentato alla partita con la Lazio. Il Torino farà ricorso e vincerà: la partita sarà rinviata e si farà. In due parole: confusione e perdita di tempo. Evidente il tentativo (perdente) di limitare il moltiplicarsi di casi analoghi.

Baubeach spiaggia per cani

È la prima spiaggia per cani, nata in Italia 20 anni fa. Nel 2021 l’associazione che la gestisce regala a tutti gli umani e ai loro amici a 4 zampe la riapertura anticipata. Agli inizi di aprile, tempo e situazione Covid permettendo, si riaprirà la celebre spiaggia di Maccarese. Per collaborare con l’adempimento delle restrizioni quest’anno sarà richiesto un semplice pre tesseramento.

Orietta Berti

Quest’anno partecipa ancora al Festival. È stata fermata dalla polizia e seguita (accompagnata) da tre volanti, da Bordighera a Sanremo. Si è giustificata dicendo che doveva verificare se una lavanderia avesse restituito i suoi vestiti. Non è stata riconosciuta. La polizia non le ha creduto e voleva verificare. Era tutto vero.