Calcio, da Regione Piemonte il protocollo per l’apertura dell’Allianz Stadium

Share

La Regione Piemonte, alla luce del parere favorevole del Settore Prevenzione dell’assessorato alla Sanità e del Dirmei (il Dipartimento interaziendale malattie ed emergenze infettive), ha trasmesso ieri al ministero della Salute il documento predisposto da Juventus FC con le misure di contenimento del rischio epidemiologico per l’organizzazione a porte aperte delle partite di calcio presso l’Allianz Stadium di Torino. Il DPCM del 7 agosto consente, infatti, dal 1 settembre la partecipazione del pubblico a singoli eventi sportivi di minore entità, che non superino il numero massimo di mille spettatori per gli stadi all’aperto e di 200 spettatori per impianti sportivi al chiuso e, in casi eccezionali, per eventi sportivi che superino questi limiti, affidando alle Regioni la possibilità di sottoporre uno specifico protocollo di sicurezza alla validazione preventiva del Comitato tecnico scientifico per lo svolgimento dell’evento. Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore allo Sport Fabrizio Ricca sottolineano che “questo è il primo protocollo inviato dalla Regione e nei prossimi giorni si farà altrettanto per tutte le altre società e discipline sportive interessate a richiedere l’autorizzazione”.