Astaldi: niente trustee, domenica 15 dicembre nessuna assemblea degli obbligazionisti. Le iniziative di Aduc

Share

La vicenda Astaldi sta offrendo uno spettacolo niente affatto decoroso sotto più aspetti. Iniziamo a valutare quelli strettamente legati alla procedura di concordato, che interessano soprattutto gli obbligazionisti. Per sabato e domenica prossimi, 14 e 15 dicembre, è stata convocata una molto strombazzata “assemblea degli obbligazionisti Astaldi”. Prima di tutto: non si tratta dell’assemblea degli obbligazionisti Astaldi. Un’assemblea degli obbligazionisti non si convoca certo tramite un banale comunicato-stampa. Si tratta invece dell’assemblea degli aderenti ad un comitato nato nelle scorse settimane. Un comitato che si è rivolto allo Studio Legance, che è stato consulente proprio dell’emissione obbligazionaria Astaldi 2020. Già sotto tale punto di vista si può affermare che la decisione non è stata proprio il massimo riguardo la prevenzione dei conflitti di interessi. C’è però un aspetto molto più serio di cui al comitato non hanno tenuto conto. Le emissioni internazionali come il bond Astaldi possono finire coinvolte in controversie sotto varie legislazioni. Il prospetto informativo dell’emissione prevede ovviamente ciò, disponendo che negli U.S.A. si è incaricato lo Studio x, in Gran Bretagna lo Studio y, ecc. In Italia, lo Studio legale incaricato -e pagato- da Astaldi per le eventuali controversie è proprio Legance! Questo comitato di obbligazionisti Astaldi, insomma, si è affidato agli stessi avvocati che hanno ricevuto incarico dalla Astaldi proprio riguardo il bond da loro posseduto! Il tutto senza aver avvisato gli aderenti che, se avessero saputo in anticipo come era loro diritto, avrebbero potuto assumere decisioni diverse. Per quale motivo questo comitato non ha avvisato gli aderenti effettivi e potenziali, e soprattutto non ha tenuto conto della cosa nella scelta dell’assistenza? Per il semplice motivo che non lo sapevano fino ad alcuni giorni fa, quando lo hanno appreso da Aduc. La notizia, però, non era per niente segreta, né tanto meno rappresentava una novità, essendo stata indicata nel prospetto informativo dell’emissione, che però nessuno di questo comitato ha mai letto. La cosa è pure comprensibile, trattandosi di un documento per addetti ai lavori.

Pag. 259: ” LEGAL MATTERS Certain legal matters in connection with the Offering will be passed upon for us by Shearman & Sterling (London) LLP, as to matters of United States federal and New York law, and by Chiomenti Studio Legale, as to matters of Italian law. Certain legal matters in connection with the Offering will be passed upon for the Initial Purchasers by White & Case LLP, as to matters of United States federal and New York law, and by Legance Avvocati Associati, as to matters of Italian law.”

 Ancora, il 16 novembre avevamo fatto notare come HSBC Corporate Trustee Company (UK) Limited, Trustee (rappresentante) dell’emissione obbligazionaria scadenza 2020, ci avesse riferito di aver dal 26 settembre più volte provato a contattare Astaldi, ma senza ricevere risposta (1). La motivazione è giunta lo scorso 30 novembre, quando HSBC ha comunicato che il suo l’incarico di trustee è decaduto a fine 2015 (!) dopo la scadenza triennale, ed occorre nominarne uno nuovo. HSBC non è disposta a riassumere l’incarico (chissà perché). Sempre il comitato, anche in questo caso dopo averlo appreso da Aduc, ha incaricato lo Studio Legance per la presentazione di un’istanza al Tribunale di Roma affinché questo nomini un nuovo Rappresentante Comune degli obbligazionisti. Ci auguriamo che non sia lo Studio Legance ad essere nominato Rappresentante Comune degli obbligazionisti! Nella malaugurata ipotesi, lo faremo notare a chi di dovere.Aduc ricorda la propria iniziativa a tutela degli obbligazionisti ed anche degli azionisti Astaldi (2) assieme alla parallela iniziativa di valutazione della corretta esecuzione dell’acquisto da parte dell’intermediario: https://investire.aduc.it/iniziative/firma/id/12

(1) https://investire.aduc.it/antipatico/bond+astaldi+poi+si+lamentano+che+londra+li_28739.php

(2) https://investire.aduc.it/articolo/bond+azioni+astaldi+aduc+rappresenta+interessati_28607.php