Basta un sms per bloccare (temporaneamente) iPhone

Share

Il bug coinvolge tutte le versioni di iOS 10 e non richiede neppure che il messaggio venga aperto. Nulla di grave, ma l’effetto è fastidioso

Ancora una volta basta un semplice messaggio di testo per infastidire i proprietari di iPhone di tutto il mondo. L’ultimo in ordine cronologico di questo genere di bug innocui ma fastidiosi l’ha documentato per primo EverythingApplePro, che descrive un metodo tanto infallibile quanto immaturo per bloccare tutti gli iPhone dotati delle ultime versioni di iOS (dalla 10 in poi) per almeno un paio di minuti prima di costringerli al riavvio.
Si tratta di un sms non facilissimo da generare (le istruzioni non verranno riportate qui), ma che consta di appena quattro caratteri: l’emoji della bandiera bianca, un carattere invisibile conosciuto come VS16 che serve a combinare due emoji in una, il numero zero e l’emoji dell’arcobaleno. La presenza dello zero tra il simbolo iniziale e quello finale manda in tilt il sottosistema deputato a trasformare il tutto in una bandiera arcobaleno, in una defaillance di portata ridicola che però può mettere in scacco a cascata il resto delle funzioni del telefono.
La combinazione magica in realtà non danneggia alcunché se non i nervi di chi riceve il messaggio, ma sfortunatamente non c’è alcun modo di arginare il problema. Il messaggio sortisce il proprio effetto anche quando non viene aperto e, a meno di non giocare d’anticipo bloccando tutti buontemponi nella propria lista di contatti, non è possibile decidere se ricevere oppure no un sms.
Quel che si può fare per evitare di ricadere nella stessa trappola dopo il riavvio (anziché visitare la pagina consigliata da EverythingApplePro che in un impeto di cinismo è stata riempita di pubblicità fino a esplodere) è chiedere a Siri di autoinviarsi un nuovo messaggio; quello incriminato scenderà di posizione nella lista dei ricevuti e potrà essere eliminato con calma.

di Lorenzo Longhitano, Wired

Share
Share