Rcs, verso l’uscita l’ad Cioli e il presidente Costa

Share

Pronti a rassegnare le dimissioni per lasciare spazio a Urbano Cairo, nuovo socio di riferimento del gruppo editoriale

Urbano Cairo La7L’amministratore delegato di Rcs, Laura Cioli, il presidente Maurizio Costa e il consigliere Gerardo Braggiotti sono pronti a rassegnare le dimissioni per lasciare spazio a Urbano Cairo, nuovo socio di riferimento del gruppo del Corriere della Sera e destinato a prenderne la guida operativa. Il Cda del gruppo Rcs si è riunito questa mattina con Cairo che è arrivato nella sede di via Rizzoli anche se, al momento, nessuno dei consiglieri ha ancora formalizzato le dimissioni.
La nuova squadra
Da quanto si apprende nel board entrerebbero Urbano Cairo, al quale verrebbero attribuite tutte le deleghe, il suo uomo della finanza, Marco Pompignoli più, come quota rosa, Stefania Petruccioli che già compariva nella lista dell’editore de La 7 per l’attuale Cda di via Rizzoli. Insieme a Stefano Simontacchi, che già siede nel Cda, il fronte Cairo avrebbe così quattro esponenti nel consiglio di via Rizzoli. Altri tre, già presenti, saranno espressione della vecchia maggioranza (Teresa Cremisi, Tom Mockridge e Mario Notari) mentre rimarranno due gli amministratori in rappresentanza dei fondi (Dario Frigerio e Paolo Colonna).

La Stampa