Ferrari, ricco premio di risultato

Share

I risultati permetteranno ad ogni lavoratore di percepire nel mese di aprile un saldo di euro 2.570 per un totale annuo di euro 4.570 complessivi, per chi ha fatto assenze fino a un massimo di 8 giorni.

ferrari 2016Buone notizie per i dipendenti della Ferrari. In un comunicato firmato dai segretari provinciali Mattiello, Mello e Zanetti, i sindacati Fim, Fismic e Uilm hanno fatto sapere che lunedì scorso “le segreterie provinciali di Fim, Uilm, Fismic, unitamente al comitato esecutivo delle RSsa dello stabilimento Ferrari di Maranello, si sono incontrate con la direzione aziendale Ferrari per esaminare, alla luce dei parametri stabiliti sul contratto aziendale prorogato lo scorso anno, la quantità del saldo relativo al Premio di Competitività per l’anno 2015”. L’azienda ha comunicato ai sindacati una relazione molto dettagliata sul raggiungimento degli indicatori previsti nel contratto aziendale e – dicono i sindacati – “è emerso che nell’anno 2015 la Ferrari ha raggiunto un buon esito degli andamenti produttivi, di redditività e di qualità, che hanno permesso di raggiungere obbiettivi ancora migliori rispetto agli anni precedenti. Questi risultati permetteranno ad ogni lavoratore di percepire nel mese di aprile (dopo i 2 acconti ricevuti nei mesi di giugno e ottobre 2015 di 1.000 euro cadauno uguali per tutti), un saldo di euro 2.570 per un totale annuo di euro 4.570 complessivi, per chi ha fatto assenze fino a un massimo di 8 giorni. Tale cifra media sarà modulata sulla base della maggiore-minore continuità lavorativa e potrà variare in base alla tabella definita in sede di contratto. La maggiorazione del 5%, prevista per chi non ha fatto assenze, sarà su base annua di euro 4.798. Le segreterie di Fim, Uilm e Fismic e la Rsa di stabilimento sono in fase di trattativa per rinnovare il contratto aziendale per il 2016 in linea con le aspettative dei lavoratori Ferrari”.

Gazzetta di Parma