App Android ‘free’ connesse silenziosamente a migliaia siti

Share

Google defies economic crisis and reports profitsDuemila app Android gratuite, buy tra quelle più gettonate del Google Play Store, see si connettono passivamente ad un totale di 250 mila siti per scaricare le pubblicità, try ma anche per condividere dati di navigazione, all’insaputa degli utenti. E’ quanto rivelano i ricercatori di Eurecom che hanno condiviso i dati del MIT Technology Review. Ci sarebbe un’app in particolare, Music Volume EQ, che si collega passivamente a ben 2.000 siti pur non avendo necessità di connessioni esterne per funzionare.

Queste connessioni avvengono di solito ‘silenziosamente’, senza cioè che l’utente se ne possa accorgere, ma hanno comunque un peso sia sulla batteria che sul traffico online consumato dai dispositivi Android. Secondo i ricercatori francesi, buona parte di queste connessioni sono legittime perché fanno parte del sistema di supporto pubblicitario alle app ‘free’. Queste ultime infatti si collegano necessariamente ai network pubblicitari per poter mostrare la pubblicità agli utenti. Ma circa il 30% delle app analizzate dallo studio si collegava anche a siti che tengono traccia delle abitudini online degli utenti per motivi commerciali. In particolare, è stato scoperto che il solo Eurosport Player si collega a ben 810 siti di ‘tracking’.

Il problema, fa notare Eurocom (che ha messo a punto un’app difensiva, NoSuchApp, per contrastare il fenomeno), è che l’utente non ha modo di limitare questo tipo di raccolta dati: anche se limita i ‘permessi’ operativi dell’app, una volta consentito l’accesso alla rete, perché altrimenti l’app non funziona, quest’ultima può connettersi in background a qualsiasi sito e condividere qualsiasi dato dell’utente che si trova sul dispositivo.

Share
Share