Maire Tecnimont si aggiudica contratto EPCM da 80 mln nel business della raffinazione in Grecia

Share

 Maire Tecnimont S.p.A. comunica che la controllata KT – Kinetics Technology S.p.A. si è aggiudicata un contratto EPCm (Engineering, Pro-curement & Construction management) per l’implementazione di una nuova unità splitter C3 (una miscela di propano e propilene) da parte di Motor Oil Hellas (MOH), nella raffineria di Corinto, in Grecia. MOH è una delle principali aziende petrolifere in Grecia ed uno dei più importanti player nell’Europa Meridionale e nella regione del Mediterraneo. 

Il valore del contratto è pari a €80 milioni e si riferisce all’esecuzione di una nuova unità finalizzata a separare la miscela di propano e propilene proveniente dall’unità di fluid catalytic cracking esistente, al fine di produrre propilene, uno dei più importanti elementi chiave dell’intera industria chimica. La raffineria di Corinto è tra gli impianti di raffinazione più complessi d’Europa, e tratta greggio di varie tipologie al fine di produrre un’intera gamma di prodotti ad alto valore aggiunto. 

Lo scopo del lavoro comprende le attività di ingegneria e la fornitura di equipment e materiali, nonché i servizi di supervisione della costruzione; le attività di costruzione saranno eseguite da subappaltatori di costruzione selezionati direttamente dal cliente, sotto la responsabilità e la gestione di KT-Kinetics Technology.

Alessandro Bernini, nella foto, Amministratore Delegato del Gruppo Maire Tecnimont, ha commentato: “Questa aggiudicazione rappresenta un nuovo importante passo per rafforzare i rapporti con un player di primo piano come MOH, grazie al nostro know-how tecnologico e all’expertise di processo che assicureranno i migliori standard ambientali. Siamo entusiasti di supportare i piani di sviluppo di MOH, che andrà a ricoprire un ruolo sempre più strategico per accompagnare la transizione energetica nell’area del Mediterraneo”.