BFF annuncia l’avvio dell’iter regolamentare diretto all’ottenimento dell’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie a supporto delle politiche di remunerazione e incentivazione

Share

Il Consiglio di Amministrazione di BFF Bank S.p.A. (nella foto, l’a. d. Massimo Berlingheri) ha deliberato l’avvio dell’iter regolamentare diretto al rilascio da parte della Banca d’Italia dell’autorizzazione, ai sensi degli artt. 27 e ss. del Regolamento Delegato (UE) del 7 gennaio 2014, n. 241, adottato dalla Commissione Europea e dell’art. 78 del Regolamento (UE) del 26 giugno 2013, n. 575 per l’acquisto di azioni proprie della Banca, in esecuzione della autorizzazione conferita ai sensi dell’art. 2387 c.c. dall’assemblea ordinaria degli azionisti del 31 marzo 2022 fino all’importo massimo di €2,8 milioni, con un impatto stimato pari a circa 10 bps del CET1 ratio della Banca calcolato su base pro-forma al 30 settembre 2022. L’acquisto di azioni proprie sarà finalizzato a dotare la Banca della provvista di strumenti finanziari per assolvere gli obblighi previsti dai sistemi di remunerazione e incentivazione di cui alla “Policy di remunerazione e incentivazione del Gruppo bancario” vigente. L’autorizzazione da parte del Regolatore, la data di avvio, le tempistiche, l’importo esatto e altri dettagli del programma di acquisto di azioni proprie che sarà attuato ai sensi del regolamento delegato 2016/1052/UE a seguito di apposita delibera del Consiglio di Amministrazione saranno oggetto di successive comunicazioni al mercato.