Toscana Aeroporti, crescono i passeggeri

Share

Il Consiglio di Amministrazione di Toscana Aeroporti S.p.A., società quotata presso Milan di Borsa Italiana S.p.A. che gestisce gli aeroporti di Firenze e di Pisa, ha esaminato e approvato il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2022. Sono 5.172.411 i passeggeri complessivamente transitati dal Sistema Aeroportuale Toscano al 30 settembre 2022 con una crescita del 196,5% sul periodo del 2021 e una flessione del 19,8% rispetto al medesimo periodo pre-covid del 2019. Il traffico passeggeri del terzo trimestre 2022 registra una progressiva riduzione della forbice rispetto al periodo pre-covid del 2019. Si passa infatti da un gap del -43% del primo trimestre al -15% del secondo trimestre fino ad arrivare ad un -11% nel terzo trimestre del 2022. Tale risultato è principalmente dovuto alla maggiore crescita del traffico commerciale internazionale (+254,4%) rispetto a quello commeriale domestico (+95,7%) a seguito delle restrizioni sulla mobilità dei passeggeri tra i Paesi Europea ed extra UE in un sistema aeroportuale caratterizzato da una forte prevalenza di turismo internazionale incoming. Nel periodo sono in deciso aumento sia i movimenti dei voli totali (+102,8%) che il load factor dei voli di linea (+12,9 punti percentuali), passato dal 67,1% del 30 settembre 2021 all % dei primi nove mesi e in avvicinamento rispetto registrato nel periodo pre-covid del 2019. Il traffico cargo del Sistema Aeroportuale Toscano, con 11.086 tonnellate di merce e posta trasportate nei primi nove mesi del 2022, è in aumento del +1,0% sul 2021 e del +16,0% sul periodo pre-covid del 2019. Nei primi nove mesi, ricavi operativi a 73,5 milioni di euro (29,4 milioni di euro al 30 settembre 2021). EBITDA positivo per 13,9 milioni di euro contro un EBITDA negativo per 6,3 milioni di euro del 2021. Utile netto di periodo pari a 323 mila euro rispetto al risultato negativo per 15,7 milioni di euro dei primi nove mesi del 2021. Indebitamento finanziario netto pari a 95,6 milioni di euro in miglioramento rispetto ai 98,7 milioni di euro del 31 dicembre 2021 e ai 102,9 milioni di euro del 30 settembre 2021. traffico e il graduale avvicinamento ai livelli pre-pandemia per entrambi gli scali aeroportuali di Firenze e Pisa. Continuiamo a guardare il futuro con ottimismo monitorando tuttavia i fattori d incertezza quali soprattutto il conflitto tra Russia e Ucraina e che ha commentato Marco Carrai, nella foto, Presidente di Toscana Aeroporti . La visione strategica e il progetto industriale della Società trovano conferma nel recente avvio del dibattito pubblico in merito al Masterplan . A tale processo informativo e partecipativo, previsto dalla legge – il primo per un aeroporto nazionale – seguiranno gli altri step per arrivare al termine del percorso autorizzativo”,