Banca Generali, raccolta netta totale a €262 mln a settembre

Share

La raccolta netta totale a settembre si è attestata a €262 milioni, portando il valore complessivo da inizio anno a sfiorare i €4,1 miliardi. Il dato riflette un trend commerciale solido a fronte di un contesto di mercato che permane particolarmente complesso. Il mix della raccolta di settembre -influenzato dalla persistente volatilità e dall’andamento negativo dei mercati finanziari- è stato orientato alla protezione e alla liquidità, con flussi indirizzati in misura prevalente verso i conti amministrati (AuC) per €255 milioni (€2,2 miliardi da inizio anno) e i conti correnti (€81 milioni nel mese e €1,1 miliardi da inizio anno). Nell’ambito delle soluzioni gestite (€1,2 miliardi da inizio anno), si segnala il contributo positivo per €37 milioni dei contenitori finanziari, che continuano a mostrare buona dinamica (€471 milioni da inizio anno) per le caratteristiche di personalizzazione e diversificazione particolarmente apprezzate dai nostri clienti. Si segnala infine che i nuovi flussi sotto consulenza evoluta da inizio anno sono stati pari a €383 milioni. Le masse hanno raggiunto il totale di €6,8 miliardi al netto della performance dei mercati nel periodo. L’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Banca Generali, Gian Maria Mossa, nella foto, ha commentato: “Un mese di grande volatilità e incertezza per le tensioni economiche e geopolitiche che ci ha visto al fianco dei risparmiatori nelle sfide per la protezione patrimoniale. I solidi flussi di raccolta e l’attenzione al risparmio amministrato confermano la garanzia e la qualità che esprimono il nostro brand e le nostre persone. Di fronte alle complessità dei mercati abbiamo ridefinito nell’appuntamento strategico di settembre con i nostri bankers le linee guida per i prossimi mesi accompagnate da tutta una serie di iniziative e novità che ci rendono molto fiduciosi su una decisa ulteriore accelerazione nell’ultimo trimestre dell’anno”.