Frendy Energy, risultato netto negativo

Share

Il Consiglio di amministrazione di Frendy Energy S.p.A, società attiva in Italia nella produzione di energia elettrica da impianti mini-idro, si è riunito e ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2022. Il primo semestre dell’anno è stato impattato da una estrema siccità, in particolare nel Nord Italia, con una contrazione delle precipitazioni di circa il 60% rispetto alle medie storiche. La decisa riduzione dei quantitativi d’acqua disponibili ha conseguentemente determinato un calo della produzione degli impianti di Frendy Energy e delle sue controllate di circa il 58%, che si è riflesso sui ricavi e i risultati del Gruppo. Nel primo semestre 2022, il Gruppo Frendy Energy ha registrato ricavi pari a 543 mila euro da 1.208 mila euro del primo semestre 2021. Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) si è attestato a 35 mila euro da 648 mila euro dello stesso periodo dell’anno precedente, mentre il Risultato Operativo (EBIT) è pari a -358 mila euro da 256 mila euro del primo semestre 2021. Il Gruppo Frendy Energy al 30 giugno 2022 rileva una perdita di 263 mila euro, rispetto all’utile del primo semestre del 2021 pari a 161 mila euro. L’indebitamento del Gruppo al 30 giugno 2022 è positivo per 1.467 mila euro, in miglioramento di 410 mila euro rispetto al 31 dicembre 2021, quando l’indebitamento era positivo per 1.057 mila euro. Tale esito riflette la solida gestione finanziaria del Gruppo. Nel primo semestre 2022, il Gruppo Frendy Energy ha registrato ricavi di vendita pari a 543 mila euro da 1.208 mila euro del primo semestre 2021. La flessione nella performance è stata determinata dalla minore disponibilità di acqua, che ha portato a una contrazione della produzione di energia elettrica di circa il 58% nei primi sei mesi dell’anno. Il Margine Operativo Lordo è pari a 35 mila euro, in diminuzione da 648 mila euro del primo semestre del 2021. Stessa dinamica per il Risultato Operativo (EBIT) che si è attestato a -358 mila euro da 256 mila euro dello stesso periodo dello scorso anno. Il Gruppo Frendy ha chiuso il Bilancio semestrale 2022 con una perdita di 263 mila euro a fronte dell’utile di 161 mila euro del primo semestre 2021. Sul risultato hanno inciso in positivo la riduzione degli oneri netti, in conseguenza della riduzione dell’indebitamento, e il saldo positivo delle imposte sul reddito per 113 mila euro (che registra un provento da partecipazione da adesione al consolidato fiscale IRES con Transalpina di Energia, controllante di Edison Spa, pari a 156 mila euro). L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2022 è positivo per 1,47 milioni di euro da 1,06 milioni del 31 dicembre 2021, a conferma della solida gestione finanziaria complessiva. La riduzione dell’indebitamento è da ricondursi principalmente alle movimentazioni del capitale circolante.