Energy 160, Poste Italiane entra nel mercato retail dell’energia puntando su presidio del territorio, pagamenti digitali e prezzi competitivi

Share

Quasi 18 mila uffici postali, acquisto di elettricità e gas direttamente sul mercato senza intermediazioni e, poi, pagamenti immediati attraverso la piattaforma PostePay: sono questi alcuni dei punti su cui poggia la nuova offerta «Energy 160», grazie alla quale Poste Italiane debutterà nel mercato retail dell’energia entro il 2022. «Nella distribuzione di gas ed energia elettrica, utilizzeremo principalmente la rete degli uffici postali per vendere i prodotti di Poste Energia, una rete di prossimità e supporto ai nostri clienti, attuali e futuri. Inoltre, collocheremo i prodotti attraverso il web e le app di Poste, per i clienti che gradiscono avere un approccio digitale. Il servizio sarà, da subito, attivo su tutto il territorio nazionale», hanno fatto sapere dal gruppo in occasione dell’assemblea degli azionisti, aggiungendo come Poste Italiane è presente su tutto il territorio nazionale con uffici postali anche nei comuni fino a 5 mila abitanti. Senza dimenticare che il gruppo è già attivo nei pagamenti digitali e, mentre le carte di credito accusano una contrazione del transato del 13% nel 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, le carte prepagate continuano a crescere a ritmi sostenuti con un transato in aumento, secondo dati di Poste Italiane.

«I prezzi sono molto interessanti», ha sottolineato l’amministratore delegato Matteo Del Fante (in foto). «Come Poste andiamo a comprare sui mercati, anche internazionali, dove abbiamo un potere contrattuale e una credibilità per cui i prezzi che spuntiamo sono, per l’appunto, molto interessanti. Così dopo li offriamo ai nostri dipendenti e clienti».

«Energy 160», in onore dei 160 anni di Poste Italiane, comprenderà sia la fornitura di gas sia di energia elettrica 100% green per le famiglie. L’iniziativa è stata accolta con oltre 10 mila contratti firmati a fine luglio, nella sperimentazione in-house tra dipendenti e pensionati del gruppo. Gli obiettivi forniti in occasione dell’aggiornamento del piano strategico «24 SI» prevedono il breakeven del nuovo business nel 2024 e un ebit positivo nel 2025. Poste con «Energy 160» punta a 700 mila clienti nel 2023, 1,1 milioni nel 2024 e 1,5 milioni nel 2025.