Generali completa l’acquisizione di La Médicale da Crédit Agricole Assurances

Share

Generali ha completato l’acquisizione di La Médicale da Crédit Agricole Assurances e del portafoglio di contratti di assicurazione caso morte di Predica, distribuito e gestito da La Médicale, dopo aver ricevuto tutte le autorizzazioni necessarie dalle autorità regolamentari e antitrust. L’operazione è in linea con la strategia di Generali di rafforzare i propri canali di distribuzione tramite la rete agenziale e di consolidare la propria posizione nel mercato professionale acquisendo un network specifico di operatori sanitari indipendenti. Philippe Donnet, nella foto, Group CEO di Generali, ha affermato: “Il successo di questa acquisizione rafforza la nostra presenza in Francia, uno dei nostri mercati principali. L’operazione è in linea con il nostro piano strategico ‘Lifetime Partner 24: Driving Growth’ e ci permette di consolidare la nostra posizione nelle linee salute, puro rischio e, complessivamente, nel business Danni, estendendo allo stesso tempo a nuovi clienti la nostra ambizione di essere Partner di Vita. L’acquisizione testimonia inoltre la nostra capacità di cogliere opportunità di crescita per linee esterne nei mercati chiave in cui vogliamo espanderci”. Jean-Laurent Granier, Country Manager France & Europ Assistance, ha affermato: “L’integrazione delle attività di La Médicale nel nostro business rafforza il nostro posizionamento come assicuratore multispecialistico e il ruolo chiave che vogliamo assegnare agli agenti nel nostro modello di distribuzione. Arricchiremo le nostre competenze consolidando la relazione con operatori sanitari indipendenti. In questo modo, diventeremo il Partner di Vita di 300.000 nuovi clienti fornendo loro un’ampia gamma di soluzioni e servizi assicurativi. Desidero dare il benvenuto ai team e agli agenti di La Médicale che con noi troveranno nuove opportunità e soddisfazioni”. Mediobanca Banca di Credito Finanziario S.p.A. e Zaoui & Co. Ltd hanno agito in qualità di consulenti finanziari di Generali e Herbert Smith Freehills Paris LLP in qualità di consulente legale.